Wing Tsun, un rimedio contro la violenza sulle donne

Dopo l’aggressione di una ragazza trentenne al parcheggio dello stadio romagnoli avvenuta mercoledì sera, la giovane vittima, ha deciso di provvedere alla sua difesa personale armandosi di un corso di wing tsun.

Il wing tsun e’ un arte marziale cinese che appartiene al kung fu, una leggenda vuole che il Wing Chun Kuen sia stato concepito dalla monaca buddhista Ng Mui intorno alla seconda metà del XVII secolo, dopo essere sfuggita alla distruzione del monastero di shaolin, assieme ad altri monaci.  Ng Mui avrebbe creato il sistema dopo aver assistito ad un combattimento tra un serpente e una gru.

Nello stile del wing tsun non e’ necessario avere nessun tipo di forza quindi potrebbe essere un rimedio contro la violenza sulle donne o su qualsiasi tipo di bullismo o aggressione.