Violenza sulle donne: un NO deciso

di Federica Ciafardini

Questo è un argomento di forte attualità ormai, discusso molto nei programmi televisivi e raccontato anche nei film e nelle canzoni. La violenza contro le donne è un fatto che purtroppo esiste da sempre, ma negli ultimi anni è emerso maggiormente. Ci sono varie cause che spingono l’uomo a compiere questi atti: ad esempio, la donna è sempre stata considerata inferiore all’uomo e quindi quest’ultimo prende l’iniziativa di essere violento con essa. Tuttavia, una donna è fisicamente più debole rispetto all’uomo, dunque è molto facile per esso incutere timore alzando le mani. Le donne subiscono anche violenze di altro tipo, ovvero attraverso toni e parole pesanti che possono farle del male. A volte le donne, per non subire queste atrocità, si sottomettono a chi le provoca; mentre ci sono quelle donne che, con una grande forza, denunciano chi commette quest’atto brutale, andando incontro anche al grosso rischio di essere maltrattate nuovamente. Cosa bisogna fare per evitare tutto ciò? La prima cosa che una donna deve comprendere è che chi le alza le mani contro, chi la insulta e chi la offende NON AMA, anche se successivamente la persona che compie questi atti si mostra pentito pronunciando parole dolci o presentandosi con regali. Infine, la donna deve avere il coraggio di farsi aiutare ricordando che la vita è troppo preziosa per trascorrerla accanto a qualcuno che le vuole del male!