Violenza sulle donne, le coperte di Viva Vittoria tappezzano piazza Vittorio Emanuele (LE FOTO)

Appuntamento conclusivo dell’iniziativa organizzata da Liberaluna Onlus e patrocinata dal Comune di Campobasso, che ha visto l’adesione di numerosi partner tra cui la Casa di Riposo Pistilli e Fondazione Conad ETS

Appuntamento conclusivo oggi, domenica 20 novembre, in piazza Vittorio Emanuele a Campobasso per “Viva Vittoria”, giornata per la sensibilizzazione contro la violenza sulle donne, organizzata dall’Associazione Liberaluna Onlus e patrocinata dal Comune di Campobasso.

Un’iniziativa, come hanno sottolineato gli organizzatori, in grado di esercitare un richiamo trasversale e coinvolgere persone di ogni estrazione sociale, provenienza culturale, religiosa e politica.

Ogni partecipante ha contribuito alla giornata finale di Viva Vittoria realizzando quadrati di maglia lavorati ai ferri o all’uncinetto nelle dimensioni 50×50 cm. I quadrati sono stati poi cuciti con un filo rosso, espressione di unione e relazione, per formare coperte da 100×100 cm che, affiancate le une alle altre, hanno rivestito piazza Vittorio Emanuele II. I quadrati di maglia sono stati raccolti nei punti vendita Conad di Campobasso, sensibilizzando al tempo stesso la comunità a un’opera collettiva per dire NO alla violenza sulle donne e sostenere il centro antiviolenza Liberaluna Onlus.

L’iniziativa ha visto la partecipazione straordinaria della casa di riposo Pistilli di via delle Frasche a Campobasso. Ospiti e personale della struttura hanno lavorato nelle ultime settimane per realizzare i quadrati di maglia.

Il progetto “Viva Vittoria”, opera relazionale condivisa dalle donne per le donne, nasce nel 2015, con il desiderio di fare qualcosa subito per fermare la violenza sulle donne, decidendo di intraprendere un progetto condiviso. Nel momento stesso in cui ogni donna capisce il proprio valore, diventa automaticamente artefice della propria esistenza ed è in grado di produrre un cambiamento in se stessa e nella società. Come strumento per concretizzare questo progetto, è stato scelto il “fare a maglia”, metafora di creazione e sviluppo di se stesse.

“Alla base di questo progetto che il Comune di Campobasso ha voluto patrocinare – ha detto il sindaco Gravina – c’è l’idea forte e concreta di quanto l’aggregazione intorno ad un obiettivo comune e condiviso sia essenziale in una comunità per realizzare una sensibilizzazione diffusa, socialmente e culturalmente profonda, intorno a temi come quello della lotta alla violenza sulle donne e alle discriminazioni di genere”.

Essere al fianco delle realtà che ogni giorno lottano contro la violenza di genere, sostenendo le donne e offrendo loro nuove opportunità, è tra le prime priorità della Fondazione Conad ETS – ente no profit del terzo settore, costituito da Conad per valorizzare l’impegno di Cooperative e Soci a sostegno della Comunità.

Con questo spirito Fondazione Conad ETS ha deciso di sostenere l’associazione Viva Vittoria OdV, coinvolgendo le Cooperative e i Soci Conad nel supportare le attività. Proprio Campobasso, con il sostegno di Conad Adriatico e dei Soci sul territorio, ha ospitato in piazza Vittorio Emanuele II l’installazione Viva Vittoria.

“Questa iniziativa al fianco di Viva Vittoria ci consente di contribuire a sensibilizzare su temi estremamente importanti per Conad Adriatico e di sostenere le donne che subiscono violenza e che combattono ogni giorno per il diritto all’eguaglianza e alla libertà – ha dichiarato il Presidente di Conad Adriatico e della Fondazione ETS Conad Nicola Fossemò – Un’iniziativa importante che testimonia un tratto distintivo della nostra organizzazione, da sempre sensibile alle tematiche sociali e vicina alle comunità di riferimento con azioni concrete a sostegno delle persone in difficoltà”.

A sostegno di “Viva Vittoria” si stanno alternernando diversi ospiti: Marco Libertucci e Federica Tronca, APS ArTaMo Arte Talenti Moda, Antonio Fornaro, Officina Creattiva, il cantautore molisano Luigi Farinaccio.

Gli appuntamenti, iniziati questa mattina, andranno avanti per l’intero arco della giornata, fino alle 19.

Foto: pagine fb Comune e assessore Paola Felice