Venerdì 10 settembre a Campobasso torna la Festa dell’Unità

La Festa dell’Unità torna a Campobasso, «di nuovo insieme, nel segno del Partito Democratico, per un grande e atteso evento». Lo annunciano con soddisfazione il Circolo PD di Campobasso e la Federazione PD Medio Molise : la Festa dell’Unità si terrà il prossimo venerdì 10 settembre al Parco della Memoria, in via XXIV Maggio. «Dopo anni di assenza – dichiarano gli organizzatori dem –, riportiamo nella nostra città capoluogo una delle iniziative più significative e importanti della nostra storia politica. Ritorniamo sul territorio con una bella e vera occasione di incontro, confronto e ascolto. La Festa dell’Unità è questo: è partecipazione e condivisione. E la risposta dei nostri concittadini, ne siamo certi, ne sarà la conferma». Nel rispetto delle norme anticovid, sarà un’edizione ridotta per consentire che si svolga in piena sicurezza, «ma sarà – assicurano dal PD –, comunque un’edizione viva e ricca di momenti interessanti. Avremo con noi il presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, uno dei protagonisti principali della scena politica nazionale, il più apprezzato tra i governatori italiani. Siamo orgogliosi e fieri della sua presenza a Campobasso». La Festa sarà aperta alle ore 17 con i saluti iniziali  del segretario cittadino PD Campobasso, Gianluca Palazzo, edel segretario di Federazione Medio Molise, Andrea Vertolo, e l’intervento del segretario regionale del PD Molise, Vittorino Facciolla. Seguirà il dibattito “Il Recovery plan e le opportunità per il Molise”, al quale prenderanno parte la capogruppo PD alla Regione, Micaela Fanelli, e il segretario regionale dei Giovani Democratici, Alfredo Marini. Il confronto sarà moderato dal segretario dei Giovani Democratici di Campobasso, Francesco Sonesi. Alle 18.30 l’evento con il presidente Bonaccini, che presenterà il suo libro “Il Paese che vogliamo. Idee e proposte per l’Italia del futuro»: lo intervisterà la giornalista Sabrina Varriano. La Festa dell’Unità si concluderà con lo spettacolo-concerto del cantautore Stefano Di Nucci. All’interno del Parco della Memoria, sarà allestito uno spazio di condivisione, dove i cittadini interessati potranno indicare “quello che mi piacerebbe finalmente ci fosse a CB” e “quello che assolutamente non mi piace oggi a CB”. Tutti i contributi saranno raccolti dai consiglieri comunali del Partito Democratico e di Sinistra per Campobasso, promotori dell’iniziativa. Sarà possibile inoltre sottoscrivere il referendum per l’eutanasia legale: esponenti del comitato referendario raccoglieranno le firme.  Infine sarà presente un banchetto gestito dalle donne democratiche. La manifestazione prevede un numero limitato di ingressi (100), e per accedere sarà necessario possedere e mostrare valido green pass. «Siamo certi della collaborazione dei partecipanti, il rispetto delle regole renderà ancora più bella la nostra Festa dell’Unità a Campobasso», è l’augurio finale dem.