Usca, l’Asrem proroga i contratti ai medici fino al 30 giugno 2022

Sono stati prorogati fino al prossimo 30 giugno gli incarichi dei medici in servizio alle Usca, Unità speciali di continuità assistenziale che erano scaduti lo scorso 31 marzo, con la fine dello stato d’emergenza. Si tratta di un servizio che durante l’emergenza Covid si è distinto per prontezza d’azione e risolutezza sul territorio regionale. 

L’adesione è su base volontaria e per questo, si legge nel provvedimento del direttore generale Oreste Florenzano, “nel caso in cui i contratti in essere non si rivelino sufficienti a garantire l’attività in base al fabbisogno della popolazione molisana, l’Azienda procederà allo scorrimento dell’apposita graduatoria aziendale vigente”.

 Dunque l’Asrem si è allineata con quanto alla Legge di Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2020 che predispone il finanziamento completo dei costi del servizio Usca fino al 30 giugno 2022 al fine di garantire l’assistenza ai cittadini positivi al Covid e non creare un disservizio per medici di assistenza primaria, Pls, 118 e continuità assistenziale.