Uno spot per riaprire la Chiesa SS. Maria Vergine Assunta in Cielo di Ripalimosani chiusa dal 2016 

Uno spot divulgativo per favorire la riapertura del più importante monumento religioso della comunità ripese chiuso dal 2016: Chiesa SS. Maria Vergine Assunta in Cielo di Ripalimosani. E’ questa l’idea messa in campo dal “Comitato per la riapertura della Chiesa SS. Maria Vergine Assunta in Cielo”.

La Chiesa madre, resa inagibile dal 2016contiene al suo interno diversi capolavori come una fonte battesimale medievale, un pulpito ligneo rinascimentale, altari di pregevole fattura, statue del Di Zinno, una bellissima natività del Cecere, una preziosa copia della Sacra Sindone del cinquecento e la statua del patrono S. Michele di Nicola Fumo recentemente restaurata e trasferite queste ultime nella chiesa del Convento S. Pietro Celestino per una maggiore tutela e che si spera di riportare quanto prima nella loro “casa”.

“La Chiesa madre, punto nevralgico del paese è chiusa ormai da troppi anni. Ad oggi con i finanziamenti ottenuti si è potuto realizzare il consolidamento statico. Per completare i lavori mancano un milione di euro. Sappiamo che si tratta di una cifra importante ma siamo certi che con l’interesse e il contributo di tanti potremo finalmente rivivere uno dei luoghi sacri più importante del paese e restituire alla piazza la sua antica vitalità”.

Lo spot è stato realizzato coinvolgendo alcuni bambini del paese, i quali hanno risposto subito con molto entusiasmo. “Questi bambini non hanno mai visto la nostra meravigliosa chiesa e alcuni di loro forse solo nel giorno del proprio battesimo. A tal fine chiediamo l’aiuto di tutti affinché la Chiesa Madre di Ripalimosani sia restituita al culto e dia la possibilità di essere vissuta anche dalle nuove generazioni in quanto rappresenta una fondamentale testimonianza storica per la nostra piccola comunità”.