Università di Strada, tutto pronto per l’ottava edizione dedicata a Sant’Antonio Abate

È dedicata al culto di S. Antonio Abate l’ottava lezione dell’Università in Strada, il ciclo di incontri sulla disseminazione dei saperi nei centri dell’Italia periferica e rurale, curati dal Prof. Ernesto Di Renzo, antropologo presso l’Università di Tor Vergata a Roma.

L’appuntamento, previsto per domani sera, 27 dicembre, alle ore 18, nell’Auditorium Comunale di Oratino, avrà infatti come argomento: “Credenze, devozioni e pratiche della religiosità popolare: il culto di S. Antonio Abate”.

Un tema di sicuro interesse, vista anche la diffusa pratica di festeggiare il santo, considerato il fondatore del monachesimo cristiano, in tante realtà della penisola italiana.

A tal proposito, l’Associazione Culturale Arturo Giovannitti, che organizza l’evento, ha voluto allargare gli inviti anche ad alcuni comitati che in Molise, ogni 17 gennaio, portano avanti questa tradizione. Sarà sicuramente presente una rappresentanza del Comitato di Campobasso e di Torella del Sannio, mentre gradita e ormai consueta è anche la partecipazione di Gianni Manusacchio, responsabile dell’Associazione Simposio Ripa, che ha patrocinato l’iniziativa, al pari del Comune di Oratino.

Inoltre saranno presenti i sindaci di Oratino e Torella del Sannio.
“Dunque sarà interessante scoprire, dalla voce del Prof. Di Renzo, l’importanza di Sant’Antonio Abate e il perché il suo culto sia largamente diffuso in Italia. Ricordiamo che l’evento osserverà tutte le prescrizioni previste dalla normativa anti-Covid”.