Unilever a rischio chiusura: 200 operai senza lavoro

Potrebbe andare in Ungheria

Allarme per il più grande stabilimento del consorzio industriale di Isernia-Venafro. Voci ricorrenti parlano del progetto della multinazionale di trasferimento della produzione in Ungheria, dove già opera uno stabilimento Unilever, con un costo del lavoro decisamente inferiore a quello dì Pozzilli. L’allarme è stato lanciato da Antonio Martone della Cisal. A rischio i duecento posti di lavoro del grande opificio del Consorzio.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com