Una terra chiamata Molise 2: il trailer della seconda serie sul web

Da oggi il video su YouTube e su quotidianomolise.com

Bricofer

«Ci siamo! E’ stata dura ma… ci siamo. Paradossalmente questa volta è stato tutto più complicato, nonostante l’esperienza della prima serie. I motivi sono tanti, ma non staremo qui a tediarvi; ora è il momento di gioire, e vogliamo farlo insieme a tutti voi. A voi che avete seguito le prime venti puntate, e che ci avete permesso di raggiungere, fino ad oggi, oltre 92.000 visualizzazioni. A voi aziende che ci avete supportato, e che vi siete messo in gioco, economicamente ma anche “mettendoci la faccia”, inserendovi in modo naturale nel narrato; senza di voi tutto questo non sarebbe stato possibile. A voi che ci avete dato la spinta per andare avanti, nonostante le mille difficoltà; è anche per voi che abbiamo deciso di continuare… Grazie a tutti! La formula non si discosterà da quella della prima edizione, la trama invece sarà più articolata e vi saranno nuovi personaggi che affiancheranno quelli già conosciuti.

E a fare da sfondo a tutto questo vi sarà ancora il Molise, a mostrare paesaggi, borghi, arte, cultura e realtà imprenditoriali. Un puzzle che racconta questa piccola regione a 360 gradi, mixando sentimento e spensieratezza attraverso una storia in cui molti di noi potrebbero riconoscere la propria. L’associazione ideatrice e produttrice della docufiction è “Il villaggio della cultura” che, fin dalla sua nascita, ha sempre posto in essere iniziative diverse, ma costantemente tese alla promozione del territorio. Gli scopi di questo lavoro sono gli stessi della prima volta: far conoscere il Molise a chi non l’ha mai visitato, avvicinare e riavvicinare i suoi emigrati sparsi nel mondo; mostrare quello che il Molise ha da offrire sotto tanti punti di vista. Ed oggi finalmente il trailer di questa serie denominata “Una terra chiamata Molise 2”. L’auspicio è che il seguito ed il sostegno siano gli stessi della prima serie e che, dalle altre regioni d’Italia e dall’estero, ci sia apprezzamento per quanto realizzato. L’invito è a condividere gli episodi il più possibile affinché girino nella rete ed arrivino lontano. YouTube ed i social network saranno il veicolo di tale diffusione e, grazie ai sottotitoli in inglese, tutti potranno comprendere ciò che viene detto dai personaggi, alcuni dei quali con un’esperienza recitativa alle spalle, ma anche da chi non ha mai calcato le scene. Sì, perché la “gente comune” quella “della strada” ancora una volta sarà centrale in tutto il narrato. Non solo i titolari delle aziende partner ed i loro dipendenti, ma anche chi si è prestato volontariamente e senza nessun ritorno a prendere parte al progetto solo per dargli un apporto, per il piacere di farne parte e per contribuire al viaggio che si intende far fare al Molise intorno al globo.

Un grazie particolare va a “Il Quotidiano del Molise” ed a quotidianomolise.com che, per la seconda volta, ci affiancano in questa avventura. Nessuna anticipazione per adesso riguardo alla nuova trama, al cast ed alle località toccate; la curiosità e l’aspettativa dovranno indurre il pubblico ad avvicinarsi alla seconda stagione di “Una terra chiamata Molise 2” e seguirla fino alla fine. Un progetto che, ancora una volta, purtroppo, non ha trovato l’appoggio della Regione, grande assente pure nella seconda edizione, nonostante i tanti apprezzamenti dopo la prima serie. Non si comprendono le ragioni di questo mancato affiancamento e quelle che portano a tanta indifferenza. Ma il Molise, nonostante questo, c’è, il Molise cammina con le sue gambe e grazie a quella gente che lo ama e pretende che emerga dal buio che da sempre lo attanaglia ingiustamente. Lo dimostra questa docu-fiction e tutto il lavoro che c’è dietro di essa, quello di chi ha imparato a “fare da sé” e si muove con le sue sole forze, consapevole che, prima o poi, il grande pubblico si accorgerà di questo piccolo lembo di terra incastonato fra le montagne e il mare… una terra chiamata Molise. Grazie a tutti amici».

Meetness

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli