Una lunga scia di sangue sulla curva della morte

Ieri a Morrone i funerali di una delle due vittime del terribile incidente

REDAZIONE

CAMPOBASSO

In centinaia hanno preso parte ieri pomeriggio a Morrone del Sannio ai funerali di Giovanna Colasurdo, la 45enne deceduta nel terribile incidente avvenuto mercoledì scorso verso le 22,30 sulla Statale 87 al chilometro 124 in territorio di Vinchiaturo. Un’intera comunità in lacrime ha dato l’ultimo saluto alla donna che pare stesse tornando in paese per le ferie estive. Si trovava sul minivan uscito di strada finendo contro il cancello di un’attività artigianale che si trova nel mezzo di una curva che in molti hanno definito “maledetta” perché teatro di altri incidenti anche mortali.

Giovanna Colasurdo viveva a Massa Carrara dove si era trasferita dopo aver vinto un concorso presso il Ministero della Giustizia, sperava in un avvicinamento nella sua regione, ma un destino infame e crudele le ha stroncato vita e sogni. Sul minibus viaggiavano anche una 65enne molisana emigrata in Argentina e il suo compagno, un uomo di circa 80 anni ed entrambi stavano tornando a Campodipietra per trascorrere una vacanza da parenti.

Anche la donna purtroppo non ce l’ha fatta, mentre l’80enne versa in gravi condizioni in ospedale. Ferite non gravi ha riportato il conducente 60enne del mezzo. Quel tratto di strada, come già ribadito, si conferma ad altissimo rischio, una decina di mesi fa il conducente di un camion vi perse la vita sempre a seguito di un incidente.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com