Un buon test per la Hidro Sport nella 1° Tappa Coppa Parigi 2024

Riscontri di buona fattura per gli atleti e le atlete della compagine Giallo-blu in occasione della prima Coppa Parigi2024 dedicata ai “Categoria”, svoltasi nella piscina di Campodipietra (CB). Convocati in 42, si sono ben districati sul programma gare completo proposto in questo primo appuntamento, tappa di una lunga stagione indoor che impegnerà gli atleti fino a primavera e permettere loro di giocarsi al meglio le chances di puntare ai massimi obiettivi individuali e di squadra.

In ambito femminile ottima giornata quella vissuta da Benedetta Sangregorio che si migliora sensibilmente nei 100 dorso (1’04”40) e va vicinissima al personale anche nei 50 dorso (29”89) e 100 SL (1’02”36), da Giovanna Muccitto 50-200 SL (28”06-2’10”71), 200 misti (2’26”32), 200 farfalla (2’28”54)  e da Alice Lomastro 50-100-200 SL (29”25-1’02”32-2’19”45), 100 misti (1’13”32). Sulla stessa falsariga le altre ondine giallo-blu con tanti  record personali abbattuti: Francesca Bellucci ne ottiene 4 tutti nello stile libero, 100-200-400 e 800 (1’09”79-2’26”92-5’05”88-10’19”74); Jenna Crissimi 50-100 e 200 SL (31”60-1’09”59-2’34”22); Federica Catalano 50 Rana (40”96) 50 e 100 SL (31”49-1’08”93); Sara Colalillo 50-100 SL (28”51-1’02”67), 100 dorso (1’06”79); Fiorella Colanzi 50 e 100 farfalla (31”12-1’07”00); Claudia De Tullio 50-100 rana (34”84-1’16”68) 50-100 SL (27”93-1’03”54); Francesca Di Lizio 50-100 SL (36”68-1’22”65), 100 rana (1’46”38); Annalaura Mariano 50 farfalla (30”81), 100 SL (1’03”46), 100 rana (1’18”06), 100 misti (1’13”20); Vincenza Mastrangelo 100-200-400 SL (1’02”63-2’16”16-4’40”54); Lorenza Miceli 50-100 SL (32”02-1’11”93); Isabella Muccino 100 SL (1’15”15), 100-200 rana (1’39”04-3’29”86); Irene Nicodemo 50-100 dorso (32”44-1’10”47); Chiara Oriente 400-800 SL (4’58”05-10’04”87); Domitilla Oriente 200-400 SL (2’23”20-4’50”05), 100-200 farfalla (1’10”42-2’37”14); Sara Sabella 50 SL (32”89), 100-200 rana (1’18”50-2’56”52); Maddalena Sferra 100-200 SL (1’08”73-2’28”45), 100-200 dorso (1’15”62-2’39”44); Ester Spedalieri 50 SL (31”74), 100-200 rana (1’19”09-2’44”96); Chiara Testa 100 SL (104”19), 50-100 dorso (32”91-1’11”59).

Altrettanto positiva la risposta del settore maschile in termini di numero di record personali frantumati a cominciare da Ermanno Tedeschi 50-100 SL (24”19-51”99-1’54”28), 50 farfalla (26”77), da Daniel Agostini che nuota i 100 farfalla per la prima volta sotto la barriera del minuto (59”49), realizza 55”79 nei 100 SL ma soprattutto un eccellente 2’10”84 nei 200 misti, da Antonio Bertoldo 50-100 SL (26”85-58”82), 100 misti (109”71). Perfettamente imitati dai grandi progressi ottenuti anche da: Savino Berardi 200 SL (2’29”82), 100-200 farfalla (1’14”06-2’45”24);  Alessandro Catelli 100-200 rana (1’08”10-2’32”03), 50-100 SL (26”89-59”73); Mario Colalillo 50-100-200 SL (26”27-56”72-2’04”30), 100 farfalla (1’02”41); Patrick Comodo 50-100-200-400 SL (24”81-54”31-1’59”19-4’11”63); Lorenzo Di Vico 100-200 SL (1’02”20-2’19”16); Michele Pio Gasbarrino 100-200 farfalla (1’06”08-2’31”63), 100 rana (1’20”65); Antonio Pio Iacovelli 50-100-200 farfalla (25”99-58”04-2’09”90); Emanuele Iannone 50-100-200 farfalla (27”82-59”39-2’14”28), 200 SL (2’05”06); Michele Lamenta 50-100-200 SL (30”31-1’06”79-2’24”59), 100 farfalla (1’14”52); Mattia Lancieri 50 SL (26”08); Giovanni Oriente 200 dorso (2’15”10), 1500 SL (16’49”12); Emanuele Palmieri 100 SL (1’05”55), 100-200 rana (1’18”69-2’53”57), 100 farfalla (1’12”14); Lino Santoro 100-200 dorso (1’13”50-2’35”10), 200-400 SL (2’23”01-4’57”78); Vittorio Sciarretta 100 dorso (1’07”98), 100 farfalla (109”08), 200-400 misti (2’27”44-5’14”62); Simone Silvestri 50-100 SL (26”57-57”90), 50-100 rana (34”17-1’15”49); Francesco Pio Stinziani 50-200 SL (31”32-2’26”43).

In contemporanea a Roma Marco Gallesi era impegnato in una prova di qualificazione per i prossimi campionati italiani assoluti di Riccione, in un concentramento riservato ai soli “Big” del nuoto tra le corsie. L’atleta giallo-blu, già a segno la scorsa stagione con una doppia medaglia ai campionati italiani juniores, si è egregiamente difeso nelle sue distanze classiche dei 50 SL (23”33) e 50 farfalla (24”68).