Ufficio immigrazione della Questura: denunciati 34 stranieri per ingresso irregolare

Continua incessante l’attività di controllo posta in essere dall’Ufficio Immigrazione della Questura di Campobasso che, nonostante le restrizioni dovute all’attuale normativa anti-covid in vigore, si è intensificata ulteriormente. Negli ultimi due mesi sono stati rilasciati circa 600 permessi di soggiorno,  ne sono stati revocati oltre 80 e rifiutati 10. Sono stati inoltre consegnati  20 nulla osta al lavoro e 30 al ricongiungimento familiare. Sono state trattate circa 60 pratiche, finalizzate all’emissione del decreto di concessione della cittadinanza. Gli Agenti di Polizia appartenenti alla sezione  preposta hanno  eseguito 6 espulsioni di cittadini stranieri extracomunitari con Ordine del Questore di Campobasso a lasciare il territorio nazionale entro 7 giorni dalla notifica; inoltre sono state eseguite 2 espulsioni con accompagnamento alla frontiera. La quarta sezione ha verbalizzato circa 200 stranieri richiedenti la protezione internazionale e sono in atto le procedure per i richiedenti asilo afgani, che godranno – così come previsto da circolari ministeriali, di un iter accelerato. Sono stati denunciati 34 stranieri extracomunitari per ingresso irregolare sul territorio nazionale. Infine il personale dell’ufficio Immigrazione unitamente a quello della Squadra Amministrativa  – in ausilio alla Squadra Mobile della locale Questura – è stato ed è ancora impegnato nell’attività di contrasto all’immigrazione clandestina ed in particolar modo al fenomeno del caporalato.