TV tradizionale vs Intrattenimento digitale: il punto di vista dei giovani

di Luis Alfredo Luque

Oggigiorno ci sono sempre più giovani che preferiscono trascorrere parte del loro tempo libero guardando contenuti di intrattenimento su piattaforme digitali come YouTube o Twitch, dove persone di tutto il mondo possono pubblicare dei video oppure effettuare delle dirette in tempo reale.

Dovuto alla popolarità di queste piattaforme, i ragazzi tendono a mettere da parte la TV tradizionale, che ritengono sia adatta più a un pubblico adulto, anche perché i giovani di oggi sono molto più vicini alla tecnologia. Questo viene anche dimostrato da diversi studi e sondaggi, i quali affermano che all’incirca il 70% dei giovani riconosce di guardare quotidianamente più video su YouTube rispetto a programmi in TV.

Ma perché la maggior parte dei ragazzi non preferisce la TV? Quali sono le motivazioni? La risposta ce la forniscono sempre dei sondaggi, i quali rivelano che quasi la metà dei giovani intervistati critica la TV per la sua programmazione, mentre il 38% la critica per l’impossibilità di scegliere i contenuti: su YouTube infatti i ragazzi possono scegliere tra milioni e milioni di video, su qualsiasi argomento loro siano interessati.  Il rimanente 11% invece critica i canali televisivi per la loro mancanza di interazione: è ben noto che l’interazione e il legame con gli utenti è molto più forte su Youtube; lo è ancora di più in piattaforme di contenuti live, come Twitch, dove gli utenti possono interagire e chattare in tempo reale con lo streamer.

Inoltre i ragazzi preferiscono guardare contenuti multimediali online poiché la maggior parte dei video/streaming sono fatti da persone anch’esse giovani, quindi gli spettatori si sentono più vicini a loro; non solo, essi possono essere visualizzati anche con un semplice smartphone e in qualsiasi momento.

Per capire l’opinione della gioventù molisana riguardo questo argomento, abbiamo intervistato alcuni ragazzi di Campobasso: uno di loro preferisce YouTube rispetto ai canali televisivi, argomentando che “i contenuti sono disponibili quando vuoi e dove vuoi”. Un altro ragazzo invece giustifica la sua preferenza per i contenuti digitali: “personalmente preferisco Youtube, non tanto come mezzo d’informazione, ma più che altro come uno strumento che mi distrae dalla vita reale e che allo stesso tempo mi permette di essere connessa con essa”

Senza ombra di dubbio l’arrivo di YouTube e Twitch ha cambiato interamente il mondo dell’intrattenimento e il modo di socializzare, soprattutto per i giovani, eclissando sempre di più la forza della TV tradizionale.