Tunnel, i comitati rinunciano alla domanda cautelare: nulla di fatto al Tar

I giudici amministrativi avrebbero dovuto esaminare l'istanza presentata di sospensione degli atti del procedimento relativo al Progetto di riqualificazione

Di Rienzo

TERMOLI

Si è chiusa con la rinuncia alla domanda cautelare da parte dei rappresentati del Comitato e Coordinamento No Tunnel. É un sostanziale nulla di fatto l’udienza che si è tenuta questa mattina (mercoledì 12 settembre) al Tar Molise. Sotto la lente dei giudici amministrativi la vicenda della realizzazione del tunnel e della riqualificazione del centro cittadino. In udienza i giudici avrebbero dovuto esaminare l’istanza di sospensione degli atti del procedimento relativo al Progetto di riqualificazione del centro di Termoli, meglio conosciuto come ‘Progetto del tunnel’. I ricorrenti, e fra questi il comitato No Tunnel, hanno rinunciato alla loro domanda cautelare e quindi l’udienza si è conclusa con un nulla di fatto.

Di Rienzo

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli