Trigno, accordo Abruzzo-Molise

Pma

La Giunta regionale d’Abruzzo ha deliberato la sottoscrizione di un nuovo protocollo d’intesa con la Regione Molise per realizzazione e gestione delle opere connesse all’utilizzazione delle acque del fiume Trigno in attesa dell’esercizio definitivo della diga di Chiauci. Andrà a sostituire quello precedente sottoscritto il 12 settembre 2012. Le finalità del protocollo sono tutela della risorsa idrica e salvaguardia ambientale attraverso la messa in campo delle seguenti azioni: valutazione delle condizioni di sicurezza idraulica, del bilancio idrico e idrogeologico dell’area, nonché valutazione del minimo deflusso vitale del fiume Trigno.

L’articolo 2 stabilisce che la ripartizione della portata da derivare a regime, alla traversa di San Giovanni Lipioni, è effettuata al 50% tra i territori delle Regioni Abruzzo e Molise nel rispetto degli accordi precedenti. L’articolo 3 disciplina i profili gestionali: il Consorzio di Bonifica Sud di Vasto avrà la gestione della Diga di Chiauci, della traversa di San Giovanni Lipioni, della condotta adduttrice tra la traversa di San Giovanni Lipioni e del partitore di Pietrafracida (Lentella) dal quale sono collegate le condotte distributrici. Il Consorzio di Bonifica Destra di Termoli gestirà la condotta di adduzione alimentata dalle portate derivate dal partitore in località Pietrafracida (Lentella) per gli usi irrigui del comprensorio consortile molisano (usi industriale e potabili). Gli oneri e i canoni sono ripartiti tra i due Consorzi in proporzione ai quantitativi di acqua consumati: 10,24 moduli in favore del Consorzio di Bonifica Sud di Vasto di cui 2 moduli destinati a irrigare 600 ettari di terreni della regione Molise; 6,24 moduli a favore del Consorzio di Bonifica Destra Trigno di Termoli. I due moduli destinati all’irrigazione dei 600 ettari del territorio molisano sono utilizzati dal Consorzio di Bonifica Sud fino a quando il Consorzio di Bonifica Destra Trigno di Termoli non disporrà di una rete adeguata per una diretta utilizzazione delle acque.

L’articolo 5 del protocollo andrà a disciplinare la costituzione di un comitato ad hoc per coordinamento e attuazione dell’intesa composto dai seguenti enti: Autorità di Bacino nazionale dei fiumi Liri-Garigliano e Volturno, Regioni Abruzzo e Molise, Ministero delle infrastrutture e dei trasporti (direzione generale dighe e infrastrutture idriche ed elettriche), Consorzio di Bonifica Sud di Vasto, Consorzio di Bonifica di Termoli, Arap, sindaci dei Comuni di Chiauci, Civitanova del Sannio e Pescolanciano. Il comitato si riunirà nella sede delle due Regioni. L’articolo 7, infine, stabilisce che il Comitato assicura che la ripartizione idrica venga effettuata dal Consorzio di Bonifica Sud di Vasto, compatibilmente alla disponibilità delle fluenti rilevabili alla traversa di San Giovanni Lipioni, garantendo, comunque, il rispetto del 50% anche nella fase transitoria fino all’esercizio definitivo della diga di Chiauci.

 

Pma

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli