Tragica morte per Eugenio Vinci, il manager che portò in alto il tessile molisano

Il 57enne, ex braccio destro di Remo Perna, è rimasto intossicato mentre era in barca

Tragica morte per Eugenio Vinci, braccio destro di Remo Perna negli anni ‘90 e figura fondamentale per il comparto tessile molisano. Il manager siciliano, 57 anni, ha perso la vita nei mari della Croazia, mentre si trovava in barca con degli amici. Secondo una prima ricostruzione Vinci sarebbe rimasto vittima di un’intossicazione causata dai gas di scarico dell’imbarcazione. Le sostanze tossiche sarebbero state inalate anche dal resto del gruppo. Eugenio Vinci sarebbe stato trovato privo di vita nel bagno: dopo aver perso i sensi avrebbe battuto violentemente la testa. Sulle cause e la dinamica indagano gli inquirenti della polizia locale. Eugenio Vinci è molto conosciuto a Isernia dove ha risieduto per diversi anni ed è anche convolato a nozze. Negli anni ’90 ha avuto un ruolo apicale nel comparto tessile, assumendo la carica di direttore generale della Pop 84 prima e un incarico di prestigio anche all’interno della GTR di Remo Perna. Il manager siciliano è anche stato nominato vice presidente dell’Assindustria Molise. Cordoglio e sconforto non solo in Sicilia ma anche nel capoluogo di provincia, dove Vinci ha lasciato molti amici.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com