Tragedia sulla Sp51, domani allo stadio di Montenero i funerali della piccola Giulia

Si svolgeranno domani, 14 settembre, presso lo stadio comunale di Montenero di Bisaccia i funerali della piccola Giulia, la bambina di 4 anni morta in un terribile incidente stradale lungo la provinciale 15 mentre stava arrivando, assieme alla sua mamma, presso la casa dei nonni che si trova a Petacciato. Al fine di garantire l’accesso alla cerimonia funebre di tutti i parenti e gli amici della famiglia, oltre che dei cittadini di Montenero e di Petacciato, è stato concordato dal sindaco Contucci assieme alla famiglia lo svolgimento delle esequie presso lo stadio comunale “alle ore 15,30 di martedì 14 settembre. Allo stadio si potrà accedere dalle ore 14,30. La Santa Messa – rende noto il primo cittadino – sarà officiata dal Vescovo della Diocesi di Termoli-Larino, S.E. Mons. Gianfranco De Luca, insieme agli altri sacerdoti.

La celebrazione liturgica si svolgerà all’interno del campo da gioco; l’accesso a quest’area sarà riservato all’auto funebre, ai parroci, ai familiari, alle autorità, agli amici stretti e alle persone preventivamente autorizzate, previo controllo da parte del personale addetto.

Gli altri cittadini potranno invece seguire il rito dalla tribuna coperta dello stadio, con i volontari delle associazioni presenti (Protezione Civile di Montenero e di Petacciato, Ass. Carabinieri in Congedo, Ass. Bersaglieri, Asd Calcio Montenero) che provvederanno a guidare i partecipanti presso le apposite sedute, nel pieno rispetto delle normative anti Covid.

Il Comune di Montenero di Bisaccia per l’occasione predisporrà un servizio navetta, andata e ritorno, che partirà da Piazza della Libertà alle ore 14, con fermate intermedie presso la zona della Banca Unicredit e presso la Chiesa di San Paolo Apostolo, in zona Bivio”. Nel frattempo nella giornata di oggi, 13 settembre, si è svolto in Procura a Larino un incontro tra gli inquirenti e il procuratore incaricato del caso, Ilaria Toncini, per lo svolgimento della perizia sulla macchina della tragedia. Si cerca di ricostruire gli ultimi minuti prima dell’impatto con il muretto e il ribaltamento della Punto e accertare eventuali guasti tecnici che potrebbe avere avuto la vettura.