Terremoti, calamità da prevenire

di Michele Di Stasi

Oggi giorno i problemi che persistono su tutte le strutture edili sono i vari fenomeni atmosferici ma soprattutto le calamità naturali quali i terremoti. In questi ultimi anni gli eventi sismici in Italia sono aumentati in modo notevole. Il Molise, una piccola regione situata lungo la catena montuosa degli Appennini ed è soggetta con molta frequenza a fenomeni di elevata entità sismica. La faglia del Matese presente in Molise è già stata artefice in passato di eventi terribili, come quello di magnitudo 6.6 avvenuto nel 1805 con epicentro a Bojano, che causò circa 5000 morti. Un altro terremoto che rimarrà di sicuro nella storia di questa piccola regione è quello avvenuto nel 2002 a San Giuliano di Puglia e con questo evento la “regione che non esiste” venne riclassificata come zona altamente sismica. Questo comportò un netto cambiamento nelle costruzioni e vennero definite le normative tecniche per le costruzioni in zone sismiche. Per cui in Molise e in altre varie zone d’Italia bisognerebbe costruire secondo queste norme, perché prevenire è sempre meglio che curare poi i gravi danni dei terremoti.