Termoli: tutto pronto per la nuova stagione estiva

La stagione estiva a Termoli può dirsi praticamente iniziata e ci si augura che il trend in crescita visto nel 2018 possa continuare e non solo per ragioni casuali come alla roulette ma per la forte attrattiva che la località riesce ad avere a livello sia nazionale che internazionale.

Come scritto, lo scorso anno Termoli ha visto un aumento di presenza del 10,7% nel 2018 rispetto al 2017 e, nel triennio, crescita globale del 27,54% ovvero più di un quarto di presenze. Segnali molto incoraggianti per il 2019. Sono dunque pronte tutte le 71 strutture ricettive composte da 13 alberghi, 33 bed and breakfast per un totale di 816 camere e 2.8282 posti letto complessivi.  Lo scorso anno il tempo di permanenza medio a Termoli è stato di circa tre giorni e mezzo. L’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo e tutti gli operatori ovviamente sperano che anche questo dato possa essere migliorato nel corso della nuova stagione.

Il punto di forza di Termoli è una proposta turistica capace di essere invitante per ogni tipo di richiesta. Ci può andare la famiglia con bambini per il mare ed i servizi integrati così come i giovani grazie ad una vita notturna sempre in crescita e sempre più trendy per la costa adriatica.

C’è la Termoli antica del bellissimo centro storico (come non citare lo straordinario Castello Svevo insieme alla Cattedrale della città?) così come quella più moderna sviluppatasi all’esterno delle mura e poi ci sono ovviamente le Isole Tremiti raggiungibili con un viaggio piuttosto breve proprio dalla località molisana.

Ovviamente grande importanza ha pure l’enogastronomia con i tanti locali presenti nella zona con la possibilità di soddisfare tutti i gusti e scelte alimentari con la presenza dell’unico ristorante completamente vegano presente in tutto il Molise. Tra le novità dell’estate c’è anche una gelateria che ha deciso di lanciare un nuovo gusto molto legato ad un prodotto della tradizione molisana, ovvero il caciocavallo. Il formaggio viene sciolto ad 85 gradi con l’aggiunta di zucchero, variegati e latte bio. Nelle prossime settimane scopriremo se riceverà i favori dei turisti a Termoli.

Tutta la macchina organizzativa per la stagione in arrivo si sta muovendo. Anche il Comune, dove è da poco cambiato il sindaco, ha prorogato fino alla fine di settembre i contratti di dieci vigili urbani per via delle esigenze legate al massiccio afflusso di turisti nei mesi estivi.

E sullo sfondo c’è un progetto interregionale molto interessante che coinvolgerà anche Termoli: la ciclovia turistica Adriatica, una lunga pista ciclabile che permetterà di attraversare in bici tutta la costa est italiana partendo da Chioggia in Veneto fino al Gargano. Non è progetto che si realizzerà in tempi rapidissimi ma potrebbe essere un ulteriore volano per la crescita del turismo a Termoli e pensare ancora più in grande per il futuro sempre più turistico della città.

Già operativo invece Moleasy, il primo progetto di rete tra imprenditori del settore turismo per valorizzare l’internazionalizzazione del turismo in Molise. Una rete d’imprese, tra cui una anche di Termoli, che conta un totale di 98 camere, 300 posti letto e un fatturato complessivo di quasi 1 milione di euro.

 

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com