Termoli apre alla Croazia, lo ‘Zenit’ è pronto a mollare gli ormeggi (FOTO)

Scinocca

TERMOLI. Quasi quattro ore e mezza per arrivare a Ploce e un’ora di meno per fermarsi a Hvar, diventata meta ambita per il divertimento dei più giovani. Termoli apre la sua porta verso l’altra sponda dell’Adriatico. E’ stata varata ufficialmente ieri mattina la “Zenit”, l’imbarcazione nata per diventare punto di riferimento per il collegamento tra Termoli e la Croazia. L’inaugurazione ufficiale del progetto che è stato messo in campo dalla Guidotti Ships si è tenuta ieri mattina alla presenza del sindaco Angelo Sbrocca, dell’ambasciatore croato in Italia, Jasen Mesic, dell’assessore regionale Vincenzo Niro, dei rappresentanti dell’amministrazione comunale e regionale oltre alle autorità civili e militari. Un progetto importante quello che ha portato al varo dello Zenit che punta a fare davvero di Termoli la porta verso l’altra sponda dell’Adriatico. “Sono due anni che lavoriamo a questo progetto – ha affermato Domenico Guidotti nel corso della presentazione – si tratta di un progetto che è partito da una diversificazione della società che fino ad oggi ha lavorato nell’ambito dell’off-shore. Abbiamo tutte le carte in regola per fare bene nel mondo turistico che è particolarmente esigente”. Il primo viaggio dello Zenit ci sarà il prossimo 31 maggio e la seconda tappa il 21 giugno per una stagione turistica che entrerà ufficialmente nel vivo nella seconda parte dell’estate, ossia tra luglio, agosto e settembre. “Abbiamo parecchie rispondenze dalle agenzie locali soprattutto per Medjugorje. Ploce – ha proseguito Guidotti – è stato un punto strategico ma abbiamo intenzione di fare delle tappe anche a Hvar lungo il percorso che avevamo già progettato e immaginato con l’obiettivo di alzare l’asticella sull’aspetto turistico familiare e rispetto all’attrattiva nei confronti dei più giovani. Devo ringraziare la Guardia Costiera di Termoli e Pescara e tutte le forze dell’ordine per il grande lavoro che è stato realizzato al momento del cambio di documenti della nave. C’è stato un vero gioco di squadra per tenere alte le performance che ci eravamo prefissi”. La partenza a Termoli “per ricommettere su questa città perché sono convinto che, anche se ci vorrà tempo, avremo delle risposte ancora più positive”. Poi dal 15 luglio al 25 agosto lo spostamento a Civitanova Marche “per effettuare il collegamento con Hvar in base a degli accordi commerciali che erano stati fatti in precedenza” e poi l’attenzione sull’ultima parte dell’estate, quella compresa tra la fine di agosto e settembre “anche perché le persone devono avere il tempo di capire la facilità del percorso e degli spostamenti. Abbiamo già avuto delle belle risposte e delle prenotazioni anche dalle zone pugliesi per quello che riguarda Medjugorje. Adesso aspettiamo delle risposte per l’offerta turistica e dai ragazzi. Il progetto è ambizioso – ha proseguito Guidotti – perché legare l’aspetto turistico con quello religioso non era facile ma i prezzi sono abbastanza competitivi e il sistema abbastanza comodo perché i biglietti sono acquistabili anche online con la possibilità di noleggiare in precedenza l’auto e trovarla a destinazione. Abbiamo fatto anche degli accordi con le agenzie turistiche locali che possono comprare pacchetti turistici e religiosi”. Insomma un progetto impegnativo che vedrà Termoli come porto di partenza per la Croazia: 320 le persone che potranno salire a bordo dello Zenit in ogni viaggio per una barca che è lunga 37 metri. “La parte più difficile è stata la trasformazione tecnica della nave che ha fatto il cantiere a Ravenna. Si tratta di una nave innovativa perché ha la possibilità di sollevarsi dall’acqua attraverso i motori che pompano aria nei cuscini e questo permette di andare più veloci. Stiamo lavorando anche sulla possibilità di una escursione giornaliera con partenza la mattina e rientro direttamente la sera in maniera che i ragazzi possano decidere di fare una giornata fuori in tutta tranquillità”.

SCORRI LA GALLERIA FOTOGRAFICA

[masterslider id=”163″]

 

Scinocca

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli