Termoli aderisce a “Risorgiamo Italia” e spegne Castello e Corso

Anche il Comune di Termoli aderisce all’iniziativa delle Partite Iva

REDAZIONE TERMOLI

Il Castello Svevo di Termoli e il centro cittadino questa sera, 1 maggio, rimarranno al buio dalle ore 21.30 alle 21.40. Non è di certo un caso che ciò accada nella giornata dedicata al mondo del lavoro, per rimarcare le conseguenze che la chiusura delle attività per via del Coronavirus sta portando all’intero settore della ristorazione e non solo. L’iniziativa, a cui anche il Comune di Termoli aderisce, è stata lanciata a livello nazionale da Ho Re Ca, l’associazione che riunisce gli operatori della ristorazione e che spiega: “E’ un gesto semplice ma potentissimo, per manifestare contro chi – con scelte scellerate – sta oscurando le nostre aziende.
L’ennesimo atto per far ascoltare le proposte degli Italiani che lavorano e che amano il proprio paese. Ribadiamo con un gesto pacifico, quanto il nostro settore sia in difficoltà e quanto il comparto dell’ospitalità sia il motore dell’economia italiana. Un gesto carico di “valore” contro chi prova a metterci in ombra, rischiando di far chiudere per sempre le nostre attività a causa di misure economiche inefficaci. Un gesto che vuole parlare al Governo (ancora una volta) perché se fallisce il nostro settore, l’Italia si spegne!”.