Tentato omicidio, 6 anni e due mesi all’ex dipendente della banca

L’8 ottobre del 2020 aggredì e ferì alla gola con un’arma da taglio il vice direttore del Credito Cooperativo di Gambatesa

Sei anni e due mesi di reclusione più una provvisionale di 10mila euro in favore della parte offesa. In estrema sintesi è ciò che emerso al termine del processo tenutosi col Rito Abbreviato presso il Tribunale di Campobasso nell’ambito del procedimento penale a carico di Angelo Di Tecco, 59 anni, dipendente dell’istituto di credito accusato e ritenuto colpevole di tentato omicidio ai danni del vice direttore della Banca di Credito Cooperativo di Gambatesa, assistito nel caso in questione dall’avvocato Gianfederico Cecanese, legale anche dell’istituto di credito che si è costituito parte civile nel procedimento penale. Il grave episodio avvenne l’8 ottobre 2020 a Gambatesa all’interno della filiale. Secondo quanto ricostruito in fase di indagine e processuale, l’imputato ferì gravemente alla gola e alla nuca il vice direttore con un’arma, verosimilmente un coltello. Parte delle fasi che hanno preceduto l’aggressione sono state immortalate dalle telecamere di videosorveglianza. L’imputato, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, pare avesse ricevuto una lettera di contestazione da parte del direttore della filiale.

L’AVVOCATO GIANFEDERICO CECANESE, DIFENSORE DELLA VITTIMA E DELL’ISTITUTO DI CREDITO