Tennis, prima giornata agrodolce per le molisane in serie C

A Roseto sconfitta pesante per il Termoli, Campobasso clamorosa vittoria a L’Aquila

Non è bastato Fabio Mancini (4-1) in appoggio ad Alberto Mastrangelo (3-1), per l’A.T. Termoli la prima uscita stagionale in serie C interregionale non è stata fortunata: oltre ai due giallorossi, hanno perso anche Edoardo Mascilongo (classifica 3-4) ed Antonio Vecchio (4-1). Troppo forti i giocatori di Roseto anche nei due doppi finali. La formazione termolese, che ha usufruito di un ripescaggio e che è la meno attrezzata del girone, può contare adesso su altre tre partite per cercare di invertire la rotta e centrare l’obiettivo salvezza. Tutt’altre emozioni in casa rossoblù: gli atleti dell’A.T. Campobasso, contro ogni pronostico, hanno vinto (quattro a due) contro la fortissima formazione del circolo di Contrada Cavalli (a L’Aquila) che sembrava la più accreditata alla vittoria del girone 3 di questo campionato interregionale a squadre di terza categoria. Fabrizio Perrella (3-1), Lorenzo De Rosa (3-1) e Italo Mite (3-4) hanno vinto i tre singolari (sconfitto Vittorio Berzo nel quarto match in programma e nel doppio dove era impegnato con Antonio Morrone). Nell’ultimo doppio della giornata, quello decisivo, vittoria al long tie-break (che con i nuovi regolamenti sostituisce il terzo set) per Paolo Ciarlariello (3-3) e Lorenzo De Rosa. In virtù del clamoroso risultato partorito nel capoluogo abruzzese, i campobassani sono virtualmente salvi e possono persino pensare in grande.  Dopo le festività pasquali, i termolesi saranno impegnati in casa contro il Prati di Pescara in un match che si preannuncia ostico come quello appena archiviato. I campobassani, invece, ospiteranno l’Avezzano certamente con meno patemi.