Tedeschi ricorre al Tar per l’esclusione della sua lista e al Comune non passa l’equilibrio di bilancio

Cosmo Tedeschi, dopo aver consultato un pool di avvocati, ha deciso di intentare ricorso al Tar Molise, che si pronuncerà nelle prossime ore sull’eventuale riammissione della sua quinta lista, Centro Storico Riparte, esclusa dalla Commissione elettorale di Isernia. Intanto in cosniglio comunale è stato approvato il conto consuntivo, ma non è passato l’equilibrio di bilancio, che è stato ritirato per gli approfondimenti chiesti da Rita Formichelli della minoranza, la quale ha detto di aver scoperto e portato in aula la mancanza della validazione dei debiti fuori bilancio da parte dell’ufficio tecnico del Comune. Una mancanza che ne impediva, a suo dire, l’approvazione, per il cui il sindaco d’Apollonio ha ritirato il punto all’ordine del giorno, con l’intenzione di sanare la carenza della mancata approvazione dell’Ufficio Tecnico e poi riportarlo in consiglio. I debiti fuori bilancio sarebbero circa cinque milioni, la metà legata al concordato giudiziario avviato dalla ex Esattoria. Durissimo al riguardo il commento di Giovancarmine Mancini, che ha parlato di “scaricabarile tra uffici, sindaco che fa spallucce, assessori che non sanno o fingono di non sapere”. Per poi concludere parlando di: “Un incubo”. Concetti ribaditi in buona parte anche da Gianni Fantozzi, che ha evidenziato lo scollamento tra uffici e parte politica, con conseguenti sacche di non governo. Mentre si discuteva dei debiti fuori bilancio, il consigliere Cosmo Tedeschi ha chiesto la verifica del numero legale, facendo cadere la seduta.