“Stradaleggendo”, alla Brigida un corso di formazione sulla didattica della lettura

Novantacinque gli insegnanti immersi in un percorso di riflessione e di confronto sul ruolo del pensiero narrativo e della lettura nella conoscenza di sé e del mondo 

Si è conclusa sabato 17 settembre la formazione sulla didattica della lettura rivolta a docenti della scuola primaria e secondaria di I e II grado, promossa dall’associazione ‘Proteo Fare Sapere’.

Il corso, intitolato ‘Stradaleggendo, leggere a scuola: un nuovo modo è possibile’, si è tenuto presso l’Istituto Comprensivo M. Brigida di Termoli, di cui è dirigente il prof. Francesco Paolo Marra ed è stato curato dal prof. Lucio Cassone.

Tre giorni di formazione che hanno impegnato gli insegnanti in un percorso di riflessione e di confronto sul ruolo del pensiero narrativo e della lettura nella conoscenza di sé e del mondo, sulle metodologie innovative per la formazione di lettori competenti e sulla letteratura cosiddetta YA (Young Adult). 

L’auditorium dell’IC Brigida ha ospitato i 95 docenti iscritti al corso, arrivati non solo dal Molise, ma anche dall’Abruzzo e dalla Puglia. Dodici ore di formazione divise in tre giorni con relatori di spicco, che hanno proposto ai docenti percorsi attraverso cui rivoluzionare le prospettive di insegnamento.

Il 15 settembre il professor Simone Giusti, docente di Didattica della Letteratura Italiana presso l’Università di Siena, si è occupato della letteratura come ambiente di apprendimento, come ambito protetto in cui simulare la vita per comprenderla nella sua complessità. 

Il 16 settembre il prof. Matteo Biagi, docente di Lettere in una scuola secondaria di I grado di Firenzuola, ha relazionato sulla letteratura Young Adult che affronta temi vicini al mondo degli adolescenti, con l’indicazione di generi e autori per allestire una ‘biblioteca sfidante’ in grado di coltivare interessi e curiosità degli studenti, affinché tutti possano incontrare il ‘proprio’ libro.

Sabato 17 settembre ha chiuso il corso la professoressa Sabina Minuto, docente di Lettere in una scuola secondaria di II grado di Savona, la quale si è concentrata sulle strategie e sulle tecniche per un nuovo approccio alla lettura e alla scrittura per stimolare il coinvolgimento attivo degli studenti attraverso la metodologia WRW (Writing and Reading Workshop).