“ST’Orto”, l’orto della comunità il Noce e Faced continua a dare i suoi frutti

“ST’Orto”, l’orto storto della Comunità Il Noce e Faced di Termoli prosegue e continua a dare i suoi frutti. ST’Orto, l’orto storto alla Comunità II Noce di Termoli è un progetto di agricoltura sociale promosso dall’Associazione Faced e dalla Cooperativa Diversamente. È un piccolo grande progetto, autofinanziato, che cerca di promuovere la cura e l’inclusione a partire dal coinvolgimento di operatrici, operatori ed ospiti della Comunità per persone con dipendenze II Noce, del Centro Diurno afferente al Centro di Salute Mentale Chesensoha, della Città Invisibile, il Centro Diurno per persone senza dimora. Coinvolge persone che vedono nell’agricoltura sociale e biologica un modo per prendersi cura di sé e della natura. “Insieme al Centro Diurno Chesensoha abbiamo seminato fave e piselli e raccolto le rape. Ma soprattutto abbiamo interagito e collaborato, prendendoci cura dell’orto ma anche un pochino delle relazioni tra noi”. ‘Educare è come seminare: il frutto non è garantito e non è immediato, ma se non si semina è certo che non ci sarà raccolto’.