Stazione di Baranello, si collabora?

di: Fausto Muttillo

La stazione ferroviaria di Baranello inaugurata nel lontano 1883, si trova nella zona periferica a circa 4 km dallo stesso paese. Luogo fondamentale fino agli anni ’90 ,questa in primis ha collaborato al trasporto su rotaie di pendolari quali studenti e turisti.

La stazione che collega lo stesso comune di Baranello al capoluogo molisano di Campobasso, purtroppo oggi da una trentina di anni è sprovvista di personale addetto, comportando un notevole calo del numero dei viaggiatori, tale arrivare al taglio di alcune delle corse ferroviarie. Da questo fattore deriva quella che è l’incuria dell’ area verde circostante come la fontanella, il giardino, la sala d’attesa e il parcheggio  tutto ormai in degrado. Infatti oggi per quelle poche corse rimaste, grazie alla spinta dei cittadini baranellesi la sala d’attesa è rifornita di sedie, obliteratrice e tabellone con orari.

Un altro fattore che ha contribuito alla diminuzione del trasporto di merci e pendolari della stessa stazione ferroviaria  è quello dell’innovazione del trasporto su gomma. Oggi infatti grazie alla praticità e alla sveltezza degli autobus il collegamento è molto efficace.  La stazione si trova in contrada Gaudo a 710 s.l.m.  e comprende due binari ma uno di questi inutilizzato. I servizi che la stessa fornisce sono purtroppo pochi o nulli, certamente quello che spera la popolazione è di ristrutturare, riorganizzare ed eventualmente ampliare l’intera area dopo ben 30 anni di abbandono totale.