Stalking, lesioni e violenza sessuale nei confronti dell’ex convivente: arrestato

In azione la Squadra Mobile di Isernia: dovrà scontare 2 anni e 6 mesi di reclusione

La Squadra Mobile di Isernia ha tratto in arresto un uomo, in esecuzione di un ordine di carcerazione emanato dalla Procura della Repubblica di Isernia, per stalking aggravato, lesioni e violenza sessuale. La condanna definitiva riguarda una vicenda che risale all’ estate del 2019, quando l’ uomo è stato autore di atti persecutori “aggravati” commessi in danno della sua ex convivente, mediante telefonate, sms e pedinamenti che l’ avevano costretta a cambiare le proprie abitudini di vita anche e soprattutto in considerazione dell’ atteggiamento sempre più minaccioso tenuto dallo stesso. Tali atti persecutori sono sfociati in una aggressione fisica a sfondo sessuale, dalla quale la vittima era riuscita a sottrarsi, senza subire gravi conseguenze, grazie al tempestivo intervento della “Volante”.

Gli operatori della Squadra Mobile, a seguito della denuncia della donna, sono riusciti in poco tempo a cristallizzare un quadro probatorio solido, anche mediante le testimonianze di persone informate sui fatti, ottenendo così, nella immediatezza dei fatti, la misura cautelare del divieto di avvicinamento dell’ uomo ai luoghi frequentati dalla donna. Con la condanna definitiva l’ uomo dovrà scontare due anni e 6 mesi di reclusione.