«Sport e periferie, niente fondi per il palazzetto»

L’annuncio del gruppo “Nuovo Sogno Agnonese”: il progetto non è rientrato tra i vincitori del bando nazionale

AGNONE

«Anche gli interventi sbandierati per la riqualificazione del palasport di Agnone non saranno finanziati. Così come accaduto per il “CIS Molise”, anche per il bando “Sport e Periferie” il comune di Agnone resta letteralmente a bocca asciutta». A sostenerlo è il gruppo consiliare al Municipio di Agnone, Nuovo Sogno Agnonese, che punta il dito contro l’amministrazione guidata da Lorenzo Marcovecchio. «Sembrava cosa fatta ma purtroppo la realtà è ben differente dalla solite chiacchiere propagandistiche che hanno distinto l’amministrazione di Agnone in questi tre anni. Infatti anche gli interventi sbandierati dal sindaco Marcovecchio per la riqualificazione del palasport non saranno finanziati. È di qualche giorno la notizia della pubblicazione da parte dell’Ufficio dello Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri della graduatoria dei progetti presentati nell’ambito del bando “Sport e Periferie 2018” che finanzierà con 72 milioni di euro circa 250 progetti di impianti sportivi sparsi su tutto il territorio italiano. Il progetto presentato dal comune di Agnone per la riqualificazione del palasport risulta classificato circa settecentesimo, posizione lontanissima da quelle utili per essere finanziato. Diversamente i comuni di Cerro al Volturno, Castelbottaccio, San Pietro Avellana e Montaquila sono riusciti ad ottenere finanziamenti complessivamente per oltre un milione di euro per i propri interventi. Considerando che il palasport di Agnone cade letteralmente a pezzi, struttura oramai obsoleta al limite dell’agibilità, e che lo stesso è frequentato al pari dello stadio comunale da atleti e semplici appassionati di sport di tutte le età oltre all’A.S. Pallavolo Agnone, emerge in tutta la sua drammaticità l’incapacità da parte dell’amministrazione comunale di Agnone di trovare soluzioni adeguate a importanti problemi collettivi», si legge nella nota a firma del gruppo consiliare di opposizione. Piove sul bagnato per la minoranza considerato che «c’è l’aggravante legata alla perdita dei finanziamenti relativi al progetto predisposto dalla precedente Amministrazione Carosella, finanziamenti già stanziati nel programma del Ministero dell’Istruzione per l’anno 2017, per la realizzazione della palestra polifunzionale per un importo di oltre 2 milioni di euro».

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com