Spiagge “regolamentate per distanziamento” quasi ultimate

Procede la messa in sicurezza dei tratti di spiaggia più frequentati del litorale di Petacciato nel rispetto delle prescrizioni Inail del 10 maggio 2020, obblighi previsti dal Dpcm del 17 maggio, obblighi previsti da ordinanza balneare della regione Molise del 27 maggio, obblighi previsti da ordinanza balneare della Capitaneria di porto del 29 maggio, obblighi previsti dal piano sicurezza delle spiagge della regione Molise del 4 giugno 2020, rispetto del protocollo d’intesa tra regione Molise e i 4 comuni costieri deliberato dalla giunta regionale il 24 giugno. A darne notizia è lo stesso sindaco di Petacciato, Roberto Di Pardo. 

«Siamo in ritardo? Sicuramente si considerato che siamo a fine giugno. Sicuramente no considerato che fino al 4 giugno non sapevamo se e come andare al mare. Sicuramente no considerato che le prescrizioni sono tante, le responsabilità anche ma le risorse, causa anche la pandemia sanitaria in corso, sono sempre meno… perché la pandemia, oltre a rendere più poveri tutti o tanti, ha reso più povero anche il comune.

Le spiagge “ regolamentate per distanziamento” prendono forma e sono quasi complete. A giorni ci saranno i servizi igienici autosanificanti le passerelle ingresso ed uscita saranno installate in settimana. Da giovedì è partito il servizio di salvamento. Da domani sarà attivo il servizio steward. E’ stata installata cartellonistica monitoria anti Covid prevista dalla norma. Gli altri tratti di costa saranno open free e il distanziamento sociale, da tenere sempre e comunque, sarà rimesso al buon senso dei fruitori. Le critiche (poche) e i complimenti per come abbiamo inteso organizzare la spiaggia? Fanno parte della vita di chi si mette in gioco, di chi decide di dedicarsi alla pubblica amministrazione e servono da stimolo per fare meglio o come gratificazione per quanto è stato fatto. Sicuramente ne avremmo fatto a meno perché significava non vivere questo incubo, significava non aver dovuto combattere contro questo virus che ha causato quasi 35.000 vittime. Buona estate a tutti e continuiamo a rispettare noi stessi e gli altri. Questo è il momento di non abbassare la guardia. Tutto sommato ci si può divertire e rilassare anche rispettando le regole per abbassare il rischio contagio. Andrà tutto bene? Dipende da noi».

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com