Spese pazze in Regione, assoluzione per l’ex consigliere regionale Di Falco

Attivamente 2

CAMPOBASSO. Sentenza ribaltata in Appello per l’ex consigliere regionale Francesco Di Falco, assolto oggi dinanzi ai giudici di secondo grado. In primo grado era stato condannato a sette mesi di reclusione perché riconosciuto responsabile del reato di truffa aggravata nei confronti della Regione (inizialmente la procura contestava il peculato). Nella sua requisitoria, sempre in primo grado, il pm Nicola D’Angelo aveva chiesto una condanna a tre anni. Di Falco fu condannato relativamente alle spese effettuate nel 2009 per complessivi 1.500 euro e relative all’acquisto di due pneumatici, panettone e spumante, e per il pagamento di pernottamenti in due alberghi di Roma e di un ristorante. Accuse, quelle contestate in primo grado che, come anticipato, sono cadute quest’oggi dinanzi ai giudici di secondo grado che hanno assolto l’ex consigliere regionale.

 

Attivamente 3

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli