Sospesa ‘Marcia dei 100 trattori’, Frattura convoca i sindaci di Mafalda e Montenero

Non si terrà domenica la ‘Marcia dei 100 trattori’ che era stato organizzata dalle amministrazioni comunali di Montenero e Mafalda per protestare pacificamente rispetto alla situazione di caos delle strade provinciali del basso Molise. E così, prima della manifestazione è arrivata la novità che è stata annunciata direttamente dai primi cittadini Nicola Travaglini ed Egidio Riccioni: la manifestazione prevista per domenica al fine di manifestare pacificamente e portare all’attenzione del mondo politico il tema della viabilità, con particolare riferimento alle pessime condizioni in cui versa la Strada Provinciale n. 163, non si terrà. I due primi cittadini, infatti, sono stati convocati dal presidente della Regione Molise, Paolo di Laura Frattura, proprio per discutere del tema. Di qui la decisione di sospendere tutto e ascoltare le parole del Governatore. “In merito alla Marcia dei 100 trattori organizzata per domenica prossima – dichiarano Travaglini e Riccioni – alla quale hanno già aderito agricoltori, aziende locali e privati cittadini, informiamo che ci è pervenuta nelle ultime ore, da parte del presidente della Giunta Regionale del Molise Paolo Di Laura Frattura, la convocazione di un incontro finalizzato ad esaminare e cercare di risolvere la problematica per la quale avevamo deciso di manifestare. L’incontro, che si terrà negli uffici della Regione Molise a Campobasso, è stato fissato per mercoledì 17 gennaio. Data l’importanza della posta in gioco e la volontà di voler raggiungere un risultato comunque molto atteso dalla popolazione locale, abbiamo deciso di sospendere momentaneamente l’evento già previsto per domenica 14 gennaio, in attesa di conoscere le reali intenzioni dei vertici regionali. Sarà nostra cura informare l’opinione pubblica e tutti coloro che hanno voluto aderire alla nostra iniziativa sull’esito dell’incontro, anche al fine di programmare una nuova data per la manifestazione stessa, o per revocarla definitivamente nel caso ci fosse una svolta positiva sulla vicenda”.

 

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli