Sonika Poietika, giornata dedicata al Sud e alla musica d’autore

Spazio alla scrittrice Bianca Favale, alla cantautrice molisana Alessia D’Alessandro e alla straordinaria presenza di Patrizia Laquidara

La seconda giornata di Sonika Poietika, edizione dedicata al Sud e alla musica d’autore in programma giovedì 3 settembre a Campobasso, sarà riservata interamente all’universo femminile. Alle 19,30 (ingresso libero) presso l’auditorium del Palazzo Gil, è prevista la presentazione del romanzo d’esordio di Bianca Favale, pubblicato da Scatole Parlanti, “Il posto dei santi”. Una storia che racconta il problematico amore nel Meridione d’Italia tra Alma e Nina, moglie e madre di famiglia. Un’esistenza quella di Alma intrisa di bugie e accompagnata dalla pigra attesa del momento in cui lei e Nina potranno vivere il loro amore alla luce del sole. La forza di una promessa la costringe a guardare in faccia la realtà e a non aspettare più un istante per alzare il sipario della sua vita. Bianca Favale, autrice barese, lavora in banca e non ha mai abbandonato il suo amore per la scrittura, che ha trovato forma compiuta grazie a un corso organizzato dalla Scuola Holden tenuto a Bari da Alessandra Minervini. Sarà accompagnata da Letizia Bognanni, giornalista campobassana che scrive sul mensile musicale “Rumore”. Alle 21 il concerto d’apertura di Alessia D’Alessandro, cantautrice campobassana che dal 2002 ad oggi porta avanti il progetto musicale electrofolk dal nome “Noflaizon”, nel quale è voce solista, chitarrista e compositrice/arrangiatrice di brani inediti, suonando su numerosi palchi in giro per l’Italia. Ultimamente ha scritto e interpretato la colonna sonora dello spettacolo prodotto da INCAS “Rosina e Martummè: un amore da briganti”. A seguire la straordinaria presenza di Patrizia Laquidara, siciliana di nascita e veneta d’adozione, una tra le figure più inafferrabili, poliedriche della musica d’autore italiana. Definita dalla critica “una firma talmente personale da risultare unica”, e “una delle voci più intense e liriche della nostra musica cosiddetta leggera”. Patrizia nel 2011 vince la Targa Tenco come miglior album dialettale con “Il canto dell’Anguana”, lo scorso anno invece le viene consegnato il prestigioso “Premio Maria Carta”. A Sonika Poietika porta in scena “Stories”, nel quale mette in gioco la sua dote narrativa presentando alcuni estratti del libro, edito dalla Neri Pozza, in uscita a breve. Alle letture fa da colonna sonora il canto dell’artista, le canzoni che l’hanno fatta conoscere come cantautrice, ma anche i canti di un repertorio “altro”, che diventa filo conduttore tra lei e il pubblico, accompagnandolo, a volte in maniera giocosa e fanciullesca, altre volte in maniera intima ed emozionante, dentro alle storie da lei scritte.