Sondaggi, Toma crolla nel gradimento: è debacle

Il 96% degli oltre 2300 votanti ha espresso parere negativo in merito all’operato del governatore

Oltre 2.300 voti. E’ questo il primo dato su cui soffermarsi. Un campione importante che segna una tendenza. Netta. L’altro dato, ovviamente, è relativo al risultato. Che è stato un vero e proprio plebiscito. Se è vero che era facilmente preventivabile, è altrettanto vero che le proporzioni di questo risultato sono assai significative. E dovrebbero indurre qualche riflessione. In chi è deputato a determinare le sorti dei cittadini. I quali ne hanno sonoramente bocciato l’operato. Il sondaggio lanciato da Il Quotidiano del Molise sul gradimento del governatore Toma è terminato questo pomeriggio, giovedì 10 ottobre, e dopo sette giorni di voto, i molisani hanno espresso chiaramente la propria opinione. Il 94% dei votanti si è dichiarato non soddisfatto dall’operato del presidente della Regione Donato Toma. Per il 6%, invece, il lavoro del governatore della Regione è stato soddisfacente.  Per 2196 di voi il giudizio è stato negativo, in 143, invece, hanno dato l’ok al lavoro fin qui svolto, per un totale di 2339 voti espressi. Un risultato senza appello per Toma che dovrebbe prendere in considerazione il giudizio del popolo molisano e cambiare rotta. Provando a pensare meno alle beghe dei partiti e alle poltrone e cercando di concentrarsi maggiormente sui problemi dei cittadini. Che sono tanti. A partire dal lavoro che non c’è e per il quale poco nulla è stato fatto in questo anno e mezzo di legislatura. Anzi, le vertenze sono aumentate e nessuna di quelle storiche è stata risolta, anche perché affrontate sempre in maniera approssimativa. Per non parlare della salute dei molisani e del continuo smantellamento della sanità pubblica. Ultima grana per il governatore, ovviamente non risolta, la chiusura del reparto di senologia di Isernia. 

Il consiglio regionale ogni martedì è preso d’assalto da cittadini infuriati che chiedono risposte e ai quali quasi mai viene data udienza. Anche per questo il risultato finale del nostro sondaggio era prevedibile, ma sinceramente non pensavamo ad una debacle del genere. Che va ad aggiungersi ai risultati negativi che i molisani hanno attribuito alla coalizione di centrodestra. Crollata di ben 6 punti percentuali rispetto al 22 aprile 2018 nel sondaggio realizzato da BiDiMedia e pubblicato da Libero (L’ARTICOLO QUI). 

Da cittadini molisani auspichiamo un cambio di passo. E che sia rapido. Questa regione, ormai sull’orlo del baratro, non può più attendere  

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com