S’intrufolano in una casa e si “accomodano a tavola” all’insaputa del proprietario

I due sono stati denunciati per violazione di domicilio. Denunciato anche un imprenditore “furbetto dell’assicurazione”

I carabinieri della Stazione di Frosolone hanno sottoposto a verifica la posizione di un imprenditore di origini campane il quale, fornendo false attestazioni al locale ufficio anagrafe, aveva stabilito fittiziamente la sede della sua società a Frosolone, al fine di ottenere indebiti sgravi sui premi assicurativi relativi ad 11 veicoli intestati alla società di cui è amministratore unico, riuscendo a conseguire un risparmio superiore  a 15.000,00. L’interessato è stato segnalato alla locale A.G. per il reato di falsita’ ideologica e truffa.

In un’altra circostanza gli stessi Carabinieri di Frosolone sono intervenuti presso l’abitazione di un residente, il quale aveva richiesto l’intervento dell’Arma, poiché due giovani, approfittando della sua assenza, dopo aver forzato la porta di ingresso di un’abitazione di proprietà situata in campagna, si erano introdotti all’interno ed al momento del controllo stavano preparando la cena. I due, nella circostanza, sono stati allontanati da quel luogo e denunciati in stato di libertà per il reato di violazione di domicilio.