Si chiude in auto e poi aggredisce i poliziotti, arrestato

Ha prima urtato una vettura nel parcheggio del distributore di benzina sulla Statale 16 in localit? Campomarino per poi inveire ?con modi spavaldi? contro la proprietaria dell?auto incidentata. Non
contento all?arrivo di una pattuglia della Polizia, dopo aver oltraggiato gli agenti, si ? ?asserragliato? in auto cercando di fuggire. Una folle corsa che ? finita al chilometro 548 della Statale 16 quando una pattuglia ha tentato di bloccarlo e l?uomo ? andato a sbattere contro il guardrail con l?auto in panne. Notte decisamente ?rocambolesca? quella che si ? vissuta a Campomarino dove gli agenti della Polizia (in collaborazione con i militari dell?Arma dei carabinieri) hanno tratto in arresto un 56enne originario di Campomarino gi? noto alle forze dell?ordine a causa dei numerosi precedenti di Polizia per ?resistenza e violenza a pubblico ufficiale?. In preda ai fumi dell?alcool, dopo aver urtato contro un?auto parcheggiata, inveito contro la proprietaria del mezzo e resosi protagonista di una folle corsa lungo la Statale 16 ed essere rimasto bloccato con l?auto in panne il 56enne ha iniziato anche a ?gettare? del materiale vario contro le forze di polizia, brandendo un punteruolo poi denudandosi e masturbandosi alla vista dei poliziotti e carabinieri. Non ? bastato infatti l?intervento della Polizia (giunta con tre equi- paggi) e dell?Arma dei Carabinieri (sul posto con una pattuglia) per portare alla calma l?uomo che, rimanendo sempre chiuso all?interno del mezzo, ha iniziato a gettare di tutto addosso ad agenti e militari. A quel punto, considerato che la zona dove l?auto era ferma costituiva un pericolo per l?inco-lumit? pubblica e che non c?era modo di riportare l?uomo alla ragione nonostante nel frattempo fosse intervenuto anche il personale del 118, Carabinieri e Polizia hanno deciso di portare con
un carro attrezzi l?auto (e il suo autista) al Commissariato di Termoli, non prima di avere assicurato le portiere con delle cinghie per evitare ulteriori gesti autolesionisti. Durante il percorso da Campomarino a Termoli, per?, l?uomo ha continuato a gettare contro i veicoli in transito del materiale. All?arrivo in Commissariato il 56enne ha continuato prima con una resistenza passiva che poi si ? trasformata in attiva nel momento in cui ha iniziato a lanciare contro gli operanti cipolle, bastoni, tenaglie, tronchesi, marmitte e cassette di plastica. La Polizia, con l?ausilio dei Carabinieri, ? riuscita a immobilizzare l?uomo, tratto successivamente in arresto e messo a disposizione del pubblico ministero di turno della Procura di Larino, Luca Venturi. La vettura ? stata sequestrata, come tutto il materiale utilizzato nel lancio contro gli operanti, due dei quali hanno anche riportato lesioni e danni fisici che sono stati refertati in cinque giorni. Mic. Bev.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com