Servizio Civile nazionale, il Comune di Isernia si attiva per l’accreditamento

ISERNIA. L’assessore alle politiche giovanili del Comune di Isernia, Antonella Matticoli, rende noto che l’amministrazione di Palazzo san Francesco si è attivata per l’accreditamento al Servizio Civile Nazionale. Il Servizio Civile Nazionale – istituito con la legge 6 marzo 2001 n. 64, che dal 2005 si svolge su base esclusivamente volontaria – è un modo di difendere la patria, il cui “dovere” è sancito dall’articolo 52 della Costituzione; una difesa che non deve essere riferita al territorio dello Stato e alla tutela dei suoi confini esterni, quanto alla condivisione di valori comuni e fondanti l’ordinamento democratico.

«È una grande opportunità – ha dichiarato Matticoli – messa a disposizione dei giovani dai 18 ai 28 anni che possono dedicare un anno della propria vita a favore di un impegno solidaristico, inteso come impegno per il bene di tutti e di ciascuno e, quindi, come valore di coesione sociale. Il servizio civile volontario garantisce ai giovani una forte valenza educativa e formativa, una importante e spesso unica occasione di crescita personale, una opportunità di educazione alla cittadinanza attiva, contribuendo allo sviluppo sociale, culturale ed economico del nostro Paese. Le aree di intervento nelle quali è possibile prestare servizio – ha aggiunto l’assessore – sono riconducibili ai seguenti settori: assistenza, protezione civile, ambiente, patrimonio artistico e culturale, educazione e promozione culturale, servizio civile all’estero».

Per svolgere il Servizio Civile Nazionale, gli interessati possono partecipare ai bandi di selezione dei volontari, presentando apposita domanda entro la data di scadenza prevista dai bandi medesimi. Sul sito web del Comune di Isernia c’è un apposito spazio riservato al Servizio.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com