Serie D: Vastogirardi, sale l’attesa tra i tifosi per il derby con l’Agnonese

Il ds Antonio Crudele: «Sarà la festa dello sport e delle due comunità altomolisane»

VASTOGIRARDI. C’è grande attesa per l’ottava giornata del campionato nazionale di Serie D, che metterà di fronte la Polisportiva Vastogirardi e l’Olympia Agnonese. Un derby tutto altomolisano tra due formazioni che stanno vivendo un ottimo momento stagionale. A presentare il match il direttore generale del Vastogirardi, Antonio Crudele e il tecnico, Francesco Farina.

«Il derby con l’Agnonese rappresenta una gara molto sentita da entrambe le tifoserie. Agnone e Vastogirardi – spiega Crudele – sono due comunità che da sempre vivono di pane e calcio. La storia dell’Agnonese in Serie D dura da ben dodici anni, per noi si tratta solo del primo anno, ma entrambe le società avranno l’onore di rappresentare una intera regione domenica e soprattutto possono vantare di essere due centri che si stanno ben comportando a livello nazionale in questo campionato di Serie D. Un orgoglio tutto Alto Molisano e per questo mi auspico che la gara inizi con gli applausi del pubblico e termini sempre con gli applausi dei presenti sugli spalti. Naturalmente dal canto nostro ci teniamo a fare bella figura e a mantenere la striscia di risultati positivi ottenuti fino ad ora. Il campo sarà il giudice finale ma noi vogliamo vincere. Si tratterà – conclude il direttore Crudele – sicuramente di una partita molto accesa in campo, caratterizzata dall’agonismo, ma dalla nostra dovremo mantenere alta la concentrazione per conquistare i tre punti in palio».

L’aspetto tecnico del match è tutto nelle parole di mister Farina. «Affrontiamo un avversario che viene da 5 risultati utili consecutivi e che ha trovato quindi equilibrio importante proprio nelle ultime partite. Giochiamo ancora una volta fuori casa e speriamo di poter tornare presto a casa nostra, dopo quest’anno e mezzo di nomadismo calcistico. Mi dispiace – conclude Farina – che non ci sia il mio collega sulla panchina dell’Agnone e per questo faccio un grosso in bocca al lupo a Mauro Marinelli. Sarà la festa dell’Alto Molise e penso che assisteremo ad una grande giornata di sport».