Sentenza di “morte” per il viadotto Sente: è pericoloso riaprirlo

Nulla da fare, naufragano tutte le speranze di veder tornare in funzione il viadotto Sente-Longo, sulla provinciale Istonia, che collega Agnone all’Abruzzo.

La triste sentenza questa mattina al palazzo della Provincia, dove il tecnico incaricato dall’Anas, l’ingegnere Giorgio Guiducci, di Roma, ha parlato di una diagnosi assolutamente negativa. Il viadotto ha cinquanta anni e li dimostra tutti.

Due piloni sono in condizioni critiche e l’impalcato (la struttura viaria retta dai piloni) è tutto da rifare. Costo preventivato: una quarantina di milioni che toccherà alla alla Provincia guidata da Alfredo Ricci reperire (intervista) se, un domani, chissà quando, volesse intervenire per riparare l’opera e renderla di nuovo fruibile.