Senologia, Francesca Scarabeo: «Amareggiata, costretta a trasferirmi a Campobasso» (VIDEO)

Geotec 3×1

«Non credo di avere scelta, a quanto pare sarò costretta ad accettare il trasferimento a Campobasso», la senologa Francesca Scarabeo ha commentato lo “sfratto” che ha ricevuto, insieme al suo collega, Ettore Rispoli. Pochi giorni fa i due medici del presidio isernino hanno ricevuto una nota da parte dei vertici dell’Asrem in cui si chiedeva loro di scegliere tra due opzioni: prendere servizio presso il reparto di Chirurgia di Isernia o accettare il trasferimento presso la la Breast Unit del Cardarelli. Anche la Scarabeo ieri mattina ha preso parte alla manifestazione di protesta prima, per poi ribadire, dinanzi ai vertici Asrem e commissari, le ragioni per cui risulterebbe fondamentale non ridimensionare Senologia. Anche perché i numeri sono tutti a favore del “Veneziale” di Isernia a discapito del Cardarelli. «Motivo per cui tale decisioni appare più che altro politica – ha dichiarato, invece, Emilio Izzo, portavoce del comitato “In seno al problema” –. Siamo pronti a tutti e se toccheranno la sanità pubblica allora siamo pronti a fare le valigie e chiedere l’annessione ad altre regioni». Un pensiero condiviso dai sindaci di Isernia e Venafro, dai tanti esponenti politici locali e regionali (Calenda e Nola), dagli studenti presenti, dalle “Mamme per la Salute” e dal comitato “Pro Santissimo Rosario”, e dalle tante pazienti oncologiche. Tutti uniti da un unico obiettivo: garantire il diritto alla salute dei molisani.

 

 

Geotec 3×1

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli