Semafori sulla Bifernina, conto alla rovescia: entro fine giugno saranno rimossi

La decisione per evitare le lunghe code, soprattutto nel weekend, durante la stagione estiva. Restano però i cantieri sorvegliati da personale ed opportunamente segnalati

Il senso unico alternato e i semafori che regolano il traffico all’altezza dei cantieri sono oramai l’incubo ricorrente di ogni automobilista che si mette in viaggio per raggiungere la costa molisana o per raggiungere Campobasso. Ci troviamo sulla Bifernina, oramai da due anni oggetto di lavori sui viadotti (più o meno piccoli) che incontriamo percorrendo la statale.

Proprio i semafori, però, responsabili di rallentamenti e lunghe code (soprattutto in estate) hanno vita breve.

O meglio, saranno momentaneamente rimossi. Fine giugno la data ultima secondo la road map dell’Anas, resteranno però i cantieri, sorvegliati dal personale e opportunamente segnalati.

Ad oggi di semafori ne sono rimasti due: il primo al chilometro 38 (direzione Termoli), il secondo sul lago di Guardialfiera, dove si concentrano la maggior parte degli interventi.

A causare i disagi maggiori sono circa 8 chilometri in realtà, compresi tra due viadotti: il Molise 1, dove sono in corso lavori per la sostituzione delle barriere di protezione nonché interventi di miglioramento sismico.

Slitta l’apertura di nuovi cantieri in programmazione nei prossimi mesi, sempre per consentire la manutenzione programmata sui viadotti, ma con un impatto minore sulla circolazione stradale.

La domanda che tutti, soprattutto i migliaia di pendolari, si pongono è: quando termineranno i lavori?

Entro la fine del 2023, anche se stabilire una data precisa è piuttosto complicato.