SCUOLA – Inclusione sociale, i progetti dell’Istituto “A.Manzoni” di Cercemaggiore e Sepino

Nel corso dell’anno scolastico 2017/2018, nell’Istituto comprensivo “A.Manzoni”, è stato realizzato il Progetto “INCLUSIONE 2.0”, destinato agli alunni delle Scuole Primarie e delle Scuole Secondarie di Primo Grado di Cercemaggiore e Sepino. Il FSE-PON “Per la scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento” 2014-2020 è stato finalizzato all’inclusione sociale e alla lotta al disagio, garantendo l’apertura della scuola oltre l’orario scolastico.

Sei sono stati, nel complesso, i moduli attivati, ciascuno condotto da un esperto e coordinato da un docente-tutor della scuola:
“K…come Karate”. Introduzione al Karate per gli alunni delle classi 1^/2^ Scuola Primaria Cercemaggiore/Sepino;
“Stai fuori con l’Orienteering”. Primo approccio all’orienteering, sport che insegna ad esplorare, con sicurezza, un territorio sconosciuto con gli strumenti adeguati (mappe, bussola, etc) per gli alunni delle classi 1^/2^/3^ Scuola Secondaria di I grado Cercemaggiore;
“Techno Kids”. Scoperta delle potenzialità inerenti le nuove tecnologie didattiche nel campo scolastico per gli alunni delle classi 3^/4^/5^ Scuola Primaria Sepino;
“ALM…Acting Ludo-Maths”. Un primo approccio ai concetti della matematica mediante giochi logici, giochi da tavolo e compiti in situazione per gli alunni delle classi 3^/4^/5^ Scuola Primaria Cercemaggiore;
“Giovani reporter”. Redazione di un giornale scolastico per gli alunni delle classi 1^/2^/3^ Scuola Secondaria di I grado Cercemaggiore;
“Fare e creare”. Organizzazione di laboratori manipolativi per la riscoperta di tradizioni e mestieri del passato.
Diverse, dunque, sono state le attività proposte che, spaziando dallo sport alla redazione di un giornale, dall’orienteering alla scoperta delle nuove tecnologie didattiche, hanno avuto in comune la finalità, pienamente conseguita, dello sviluppo dell’autostima, dell’autonomia e delle competenze di base da parte degli alunni; quest’ultimi, partecipando con interesse ed entusiasmo, hanno affrontato un percorso di crescita, volto alla maturazione personale e allo sviluppo delle competenze sociali, stimolate dal lavorare insieme.
Grazie a queste iniziative la scuola, promuovendo la propria vocazione inclusiva, si è aperta al territorio e ha implementato l’interazione con le famiglie, la cui collaborazione è stata fondamentale per la buona riuscita del Progetto.