Scuola Don Milani, i genitori scrivono al Sindaco: “Agisca in fretta per il bene dei concittadini più piccoli”

Un gruppo di genitori della Scuola Primaria Don Milani di via Leopardi a Campobasso ha inviato una lettera al Sindaco sull’annosa questione dei doppi turni ai quali ancora sono sottoposti gli scolari in questi giorni.

“Egregio Signor Sindaco, siamo i genitori dei bambini che compongono la classe 2B della Scuola Don Milani. Abbiamo seguito con preoccupazione la vicenda dell’istituto di via Leopardi e abbiamo tirato un sospiro di sollievo quando ne ha disposto la chiusura. Messi i nostri figli in sicurezza, sono, però, iniziati i disagi dei doppi turni. Non vogliamo qui elencarli ma, ci creda, sono tanti! La scuola, i docenti, il personale tutto stanno facendo un ottimo lavoro per i nostri piccoli, ma purtroppo ciò non basta più. Siamo stanchi, affaticati e in grande difficoltà ma, quel che è più grave, sono stanchi i nostri figli.

Signor Sindaco, abbiamo scelto questa scuola pubblica non a cuor leggero, ma credendo fortemente nel progetto formativo che offriva. Iscrivendo i nostri bambini lì, abbiamo dato fiducia alla scuola, abbiamo sottoscritto un patto con essa, abbiamo affidato i nostri ‘beni’ più cari a quell’istituto, ad un istituto di proprietà del Comune che lei rappresenta. Oggi ci sentiamo traditi, ci sentiamo vittime di un sistema che ci ha travolto e ci ha obbligato a cambiare le nostre vite. Il patto sottoscritto è stato disatteso. Certo, avremmo potuto abbandonare la nave, ma abbiamo scelto di rimanere per affermare il diritto dei nostri figli ad una scuola, a quella scuola, a quel progetto culturale.

Non siamo qui ad additare i colpevoli di questa situazione, probabilmente le accuse servirebbero soltanto a disperdere importanti energie. Siamo qui per chiederle di agire. Per chiederle soluzioni immediate. Chiediamo al nostro primo cittadino di agire subito nell’interesse dei suoi concittadini più deboli, i nostri figli. Ci porga presto una zattera su cui salire, anzi una nave da crociera (perché i piccoli meritano il meglio!) e ci salvi da queste onde alte contro cui, vittime di un colossale naufragio, non riusciamo più a combattere.

La ringraziamo per tutto il tempo che vorrà dedicare alla nostra istanza, cordiali saluti”.

 

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com