Scuola Don Milani, i genitori scrivono al Sindaco: “Agisca in fretta per il bene dei concittadini più piccoli”

Un gruppo di genitori della Scuola Primaria Don Milani di via Leopardi a Campobasso ha inviato una lettera al Sindaco sull’annosa questione dei doppi turni ai quali ancora sono sottoposti gli scolari in questi giorni.

“Egregio Signor Sindaco, siamo i genitori dei bambini che compongono la classe 2B della Scuola Don Milani. Abbiamo seguito con preoccupazione la vicenda dell’istituto di via Leopardi e abbiamo tirato un sospiro di sollievo quando ne ha disposto la chiusura. Messi i nostri figli in sicurezza, sono, però, iniziati i disagi dei doppi turni. Non vogliamo qui elencarli ma, ci creda, sono tanti! La scuola, i docenti, il personale tutto stanno facendo un ottimo lavoro per i nostri piccoli, ma purtroppo ciò non basta più. Siamo stanchi, affaticati e in grande difficoltà ma, quel che è più grave, sono stanchi i nostri figli.

Signor Sindaco, abbiamo scelto questa scuola pubblica non a cuor leggero, ma credendo fortemente nel progetto formativo che offriva. Iscrivendo i nostri bambini lì, abbiamo dato fiducia alla scuola, abbiamo sottoscritto un patto con essa, abbiamo affidato i nostri ‘beni’ più cari a quell’istituto, ad un istituto di proprietà del Comune che lei rappresenta. Oggi ci sentiamo traditi, ci sentiamo vittime di un sistema che ci ha travolto e ci ha obbligato a cambiare le nostre vite. Il patto sottoscritto è stato disatteso. Certo, avremmo potuto abbandonare la nave, ma abbiamo scelto di rimanere per affermare il diritto dei nostri figli ad una scuola, a quella scuola, a quel progetto culturale.

Non siamo qui ad additare i colpevoli di questa situazione, probabilmente le accuse servirebbero soltanto a disperdere importanti energie. Siamo qui per chiederle di agire. Per chiederle soluzioni immediate. Chiediamo al nostro primo cittadino di agire subito nell’interesse dei suoi concittadini più deboli, i nostri figli. Ci porga presto una zattera su cui salire, anzi una nave da crociera (perché i piccoli meritano il meglio!) e ci salvi da queste onde alte contro cui, vittime di un colossale naufragio, non riusciamo più a combattere.

La ringraziamo per tutto il tempo che vorrà dedicare alla nostra istanza, cordiali saluti”.

 

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com