Scuola 2.0

di Raffaele Gianfagna

Quando si parla di tecnologia si pensa subito alle “dipendenze” che essa ha recato alla società del ventunesimo secolo, la moda del dover per forza pubblicare la propria vita sui social network per ottenere “like” e sentirsi appagati. Queste cose sono vere, ma, si devono anche considerare anche i molteplici lati positivi che ci ha portato la tecnologia, soprattutto in ambito scolastico. L’Italia, come tanti altri paesi europei, nell’ultimo decennio ha investito molto per rendere l’ambiente scolastico più tecnologico attraverso l’uso di lavagne multimediale, registri online e in alcuni casi anche l’utilizzo dei tablet per gli studenti.

Il Molise in questo ambito non è secondo ad altre regioni, la regione infatti si è adattata bene alle esigenze lavorative degli ultimi anni dove i datori di lavoro cercano ragazzi con una certa abiltià in ambito tecnologico, un esempio lampante degli ultimi giorni è L’I.T.E Pilla di Campobasso che per il giorno 23 Marzo ha organizzato il “Tablet school”; una giornata utile all’apprendimento e alla conoscenza di tali apparecchiature tecnologiche.