Sanità, Della Porta: “Avviato l’iter per istituire il Decreto Molise. Con Toma rapporti buoni”

Il senatore di Fratelli d’Italia a margine del consiglio comunale di Termoli: “Non siamo stati ancora contattati dal Commissario ad acta, quando lo farà risponderemo presenti. La sanità non è una medaglietta che bisogna appuntarsi. C’è da lavorare tutti insieme per il Molise”

E’ iniziato l’iter per la definizione di un Decreto Molise al pari di quello già realizzato per la Calabria. E’ quanto affermato dal senatore di Fratelli d’Italia, Costanza Della Porta, a margine del consiglio comunale monotematico aperto sulla sanità che si è tenuto questo pomeriggio, 14 novembre, a Termoli.

Un tema, quello del Decreto Molise, che è stato a lungo dibattuto durante la campagna elettorale considerando i tagli alla sanità molisana che sono dettati a causa del decreto Balduzzi.

“L’iter è stato avviato – ha affermato Della Porta – abbiamo interloquito personalmente con il Ministro Schillaci che prossimamente sarà in Molise e con il sottosegretario Marcello Gemmato sulla possibilità di istituire per legge un Decreto Molise che stanzi risorse per uscire dalla fase di commissariamento e togliere il Molise dallo stallo che dura da 13 anni”.

Una situazione insostenibile in Molise e anche in basso Molise dove il rischio resta sempre quello legato alla soppressione del Punto Nascita con il presidente e commissario ad acta della sanità, Donato Toma, che ha annunciato la volontà di convocare un tavolo istituzionale con la delegazione parlamentare per discutere della situazione.

“I rapporti con il presidente Toma sono buoni – ha proseguito Della Porta – non ci ha ancora chiamati ma quando lo farà risponderemo presente perché la situazione sanitaria del Molise va risolta con la partecipazione di tutti gli stakeholders, la Regione, i Comuni, i comitati e i cittadini. Non c’è da mettersi una medaglietta sul petto, dobbiamo agire tutti insieme per risolvere il problema Molise”.