“Sanità alla resa dei conti”, lunedi l’incontro pubblico a Termoli: “Quale sarà il futuro del San Timoteo?”

Di Rienzo

REDAZIONE TERMOLI.

Sono stati invitati a partecipare tutti, dal presidente della regione Molise Toma agli assessori e consiglieri regionali, parlamentari, presidente e consiglieri provinciali, sindaci dei comuni del distretto sanitario di Termoli-Larino, associazioni di categoria, associazioni e comitati civici. E l’affluenza si spera sia davvero alta per questo incontro pubblico organizzato dal Comitato San Timoteo Termoli e programmato per lunedi 10 dicembre alle 17 presso il cinema Sant’Antonio di Termoli. Il titolo dell’incontro bene racconta le perplessità e l’incertezza che si cela nei cittadini basso Molisani: “Sanità alla resa dei conti. Per il Molise, per il basso Molise, per l’ospedale San Timoteo: quale futuro?”. E questo soprattutto in previsione della scadenza del P.O.S. 2015-2018, e la prossima programmazione sanitaria regionale, per il triennio 2019-2021.

“Vogliamo sapere dai politici che cosa vogliono fare della Sanità in basso Molise”, ha tuonato Nicola Felice che ha parlato di programmazione sanitaria fallimentare. A sostenere tali ragioni anche il dottore Giovanni Cardillo. “Siamo stati il primo ospedale, negli anni 80, ad avere la Rianimazione da Pescara a Foggia e adesso ci devono spiegare perché siamo arrivati a queste condizioni”.

L’invito allora alla cittadinanza di partecipare numerosi per difendere il diritto alla salute e il nostro territorio.

Di Rienzo

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli