Salvaguardia del San Timoteo, «associazioni aderite alla manifestazione»

L’appello del Comitato Voglio Nascere a Termoli. Intanto focus sulla situazione anche dal “Gruppo Popolare Basso Molise”

REDAZIONE TERMOLI

E’ un vero e proprio appello a tutte le associazioni civiche del basso Molise quello che arriva dal Comitato “Voglio nascere a Termoli”. In vista della manifestazione di domenica il Comitato ha lanciato un appello a tutte le associazioni, aggregazioni civiche e tutti i cittadini del basso Molise che «sono invitati a Termoli, in Corso Umberto I (accanto a piazza Monumento), per partecipare a un corteo-veglia che giungerà fino a piazza Duomo (Cattedrale), in attesa della decisione del TAR (che sarà presa il 24 luglio p.v. in camera di consiglio) che confermerà o meno la sospensiva della chiusura del punto nascita del nosocomio bassomolisano, segnando (in bene o in male) le sorti dell’intero ospedale. Vogliamo camminare insieme, uniti come popolo bassomolisano, per dare ai magistrati e ai politici (che sono tutti invitati a partecipare) e a noi stessi molisani un segno forte di unità e di forte interesse e partecipazione territoriale. Non ci saranno rivendicazioni politiche o colpevoli da cercare, ma guarderemo al futuro come un solo popolo, unito per difendere e rivendicare il nostro diritto alla salute, il diritto di non essere schiacciati dalla legge dei grandi numeri (siamo una piccola regione), il diritto di pretendere una sanità regionale di alta qualità e omogeneamente distribuita sul territorio, considerato nelle sue peculiarità orogeografiche e infrastrutturali, il diritto di avere un punto nascita a Termoli funzionale e all’avanguardia. Siamo tutti invitati a partecipare e a diffondere questo appello nei gruppi WhatsApp o FaceBook delle nostre Associazioni. Invitiamo i presidenti a mettersi in contatto con i promotori della manifestazione per chiarimenti e per partecipare (1 membro per ciascuna associazione) a un’assemblea organizzativa che si terrà giovedì 18 luglio alle ore 16:30 presso la sala consiliare del Comune di Termoli». Intanto nella serata di lunedì a Termoli si sono riuniti anche i componenti del Gruppo popolare Basso Molise: sotto la lente il processo di smantellamento sanitario che è in atto in basso Molise e, allo stesso tempo, la richiesta di una salvaguardia totale dell’ospedale San Timoteo. Secondo il Gruppo popolare basso Molise le attuali criticità del San Timoteo nascono da un complesso di false interpretazioni della realtà che i rappresentanti della sanità hanno riversato sulla popolazione.