Sabrina Schillaci a Campomarino con la sua impresa ciclistica

È arrivata ieri in paese la protagonista del progetto ‘Race Across Limits’

REDAZIONE TERMOLI

E’ arrivata a Campomarino in sella alla sua bici la triatleta Sabrina Schillaci, la protagonista del progetto ‘Race Across Limits’ che è partita da Besana Brianza e pedalerà fino a Polignano a Mare per una nobilissima causa: donare una speranza ai piccoli guerrieri nati prematuri e/o disabili. Un lungo percorso in coppia con Fabio D’Annunzio e Federico Procopio che ieri ha toccato Campomarino con l’intento di far conoscere il progetto di ricerca clinica e supporto con cui s’intende mettere al centro dell’attenzione la salute del neonato prematuro e del bambino disabile, dalla nascita all’adolescenza, attraverso un approccio terapeutico multidisciplinare che comprende assistenza terapeutica e trattamento osteopatico. Una sfida, quella di Sabrina, all’insegna della beneficienza per promuovere e raccogliere fondi per il progetto Raise (Research and Assistance for Infants to Support Experience) promosso dalla Fondazione C.O.ME. Collaboration ONLUS. «Con questo progetto-ha spiegato Sabrina Schillaci- voglio dimostrare che la donna può essere anche autonoma e forte, ma soprattutto che è capace di rialzarsi, e realizzare la “propria impresa” superando gli ostacoli che la vita la chiama ad affrontare. Tra questi ostacoli uno può essere quello della disabilità, che può colpire chiunque a qualsiasi età e anche all’improvviso. La disabilità all’improvviso, per quello che è successo a mio marito, è stato il mio ostacolo. È stato, appunto, ora è la forza con cui supero i limiti». Disabilità all’improvviso è anche il motivo per cui tutte le imprese di Sabrina hanno un unico scopo benefico: «RAL vuole dire anche ce la puoi fare ed è su questa base e per la mia personale esperienza che ho sentito quindi la necessità di affiancare all’impresa ciclistica e personale – mia e di chi vorrà accompagnarmi – anche un supporto concreto a chi si trova a combattere sin dalla nascita». All’arrivo a Polignano a Mare parteciperà all’ennesima grande sfida: Cala Ponte Triweek.