«Roberti attento, la luna di miele è finita». Il MoVimento 5Stelle all’attacco

I pentastellati festeggiano i 10 anni e guardano al futuro. Di Michele: «A Termoli le cose non vanno»

Non solo quanto fatto di buono in questi 10 anni dalla nascita del MoVimento 5Stelle, ma anche uno sguardo al futuro, all’elezione del Presidente della Repubblica del 2022, alle iniziative che si stanno mettendo in campo per i cittadini italiani e termolesi nello specifico. Anche a Termoli sono stati festeggiati i 10 anni dalla fondazione del MoVimento 5Stelle con il primo VaffaDay da parte di Casaleggio e Grillo. E così i pentastellati sono scesi in piazza. Accanto ai consiglieri comunali e ai militanti del MoVimento sono arrivati per l’occasione anche l’europarlamentare Mario Furore e la deputata Carmela Grippa. «In 10 anni ne è passata di acqua sotto i ponti – commenta il consigliere comunale Nick Di Michele – siamo da sempre vicino ai cittadini e dal 2018 siamo al Governo dell’Italia. Nonostante gli ultimi 15 mesi di tribolazioni da parte del partner di Governo, si è scelto di non abbandonare le istituzioni e il Governo e di stare vicini ai cittadini governando con la sinistra per non lasciare che una becera destra di uno che voleva pieni poteri possa rovinare questa Italia». Per Di Michele, quindi, «c’è bisogno di andare avanti. Nel 2022 il Parlamento voterà il Presidente della Repubblica e se ci fosse stata la destra avremo avuto Berlusconi presidente della Repubblica e questa era una cosa che l’Italia non si poteva permettere. Lentamente stiamo cercando di riconquistare la fiducia dei cittadini e il governo deve andare avanti». L’attenzione, però, è anche per Termoli «che ha eletto quattro consiglieri comunali alle ultime amministrative. Dal 2014 abbiamo fatto una battaglia costante e giornaliera di opposizione stando vicini ai cittadini e da ottobre ricominceremo a fare il MoVimento 5Stelle. La luna di miele è finita. Avvisiamo il sindaco Roberti e tutta l’amministrazione e daremo battaglia su tutti i temi ambientali, amministrativi  e di economia anche perché i cittadini hanno già cominciato a dire che le cose non vanno bene e noi vogliamo stare loro vicini». Una vicinanza partita questa mattina quando gli esponenti pentastellati hanno effettuato un banchetto al parco per protestare contro la presunta cementificazione del polmone verde termolese.

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza per l'utente. Per ulteriori dettagli puoi consultare la pagina dedicata. Accetta Dettagli

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com