Ritrovato l’elicottero scomparso tra le Isole Tremiti e Foggia: nessun sopravvissuto

Il sindaco Peppino Calabrese delle Isole Tremiti: “La nostra comunità è sotto choc. Non era mai successo prima una cosa del genere in 30 anni di servizio”

ULTIM’ORA ORE 14. È stato ritrovato tra San Severo ed Apricena, precisamente a Castelpagano di Apricena, l’elicottero di Alidaunia disperso da questa mattina. Nessun sopravvissuto. Le sette persone a bordo sono tutte decedute. A bordo una famiglia slovena composta da madre, padre, due bambini e il dottor Maurizio De Girolamo, 64 anni, medico del 118 di guardia alle Tremiti che rientrava a fine turno. L’equipaggio era composto dal pilota Luigi Ippolito e dal co-pilota Andrea Nardelli. 

Raggiunto al telefono da La Gazzetta del Mezzogiorno il sindaco delle Isole Tremiti, Peppino Calabrese ha affermato: «Il medico aveva appena terminato il turno di lavoro ed ha deciso di prendere l’elicottero anziché la nave per le condizioni meteo marine avverse. Qui da noi si è abbattuta una fitta nebbia» – ha aggiunto – Il sindaco ha poi precisato che «l’ultimo contatto con il velivolo lo si è avuto nel territorio tra San Nicandro Garganico e San Marco in Lamis. La nostra comunità è sotto choc. Non era mai successo prima una cosa del genere in 30 anni di servizio», ha concluso.

COSA E’ ACCADUTO

Emergenza sulla tratta aerea Foggi-Isole Tremiti per via di un elicottero della Compagnia “Alidaunia” in servizio sulla tratta Foggia-Vieste-Isole Tremiti disperso. Il velivolo era partito questa mattina, sabato 5 novembre, alle 9.20 dalle Isole Tremiti. Poco prima delle 9.30 sono svaniti i contatti radio del velivolo e dell’elicottero si sono persi anche i segnali radar. Nessuna comunicazione è stata più registrata tra i piloti e la torre di controllo. 

A bordo del mezzo c’erano 7 persone: oltre ai due piloti un medico e una famiglia di turisti probabilmente sloveni con i loro due figli. Le ricerche si sono concentrate sia sulla terraferma che in mare. Gli uomini della Capitaneria di Porto di Termoli hanno perlustrato con la motovedetta lo specchio d’acqua che si trova a sud delle Isole Tremiti. A partecipare alle ricerche anche i Vigili del fuoco con l’ausilio di un elicottero giunto da Pescara. Le ricerche sono rese delicate anche dalle condizioni meteo particolarmente sfavorevoli.